Sondaggio CISE: PD 34,6%, PDL 19,7%, M5S 14,3%

Sondaggio di CISE, per il Sole 24 Ore.
 
Qui trovate i numeri precedenti, di aprile.
 
Centrodestra in contrazione rispetto allo scorso sondaggio di aprile. Il PDL sarebbe poco sotto il 20%. LN sotto il 6% Al centro si difende l’UDC ed ottiene un discreto risultato la Lista di Montezemolo. CSX in crescita, bene il PD che sale sopra il 34%. SEL in discesa. IDV passa in 8 mesi dal 9,5 all’1,8%. M5S al 14%.


ARCHIVIO SONDAGGI CISE
 
Tags:
  • Primo !

  • yurj

    in pratica idv -8% e M5S + 85%, PD +4% e PDL -3%?

    • Stigni – Go Lincoln Go

      Visto che il precedente era di aprile è credibilissimo…

    • yurj

      +8%, non 85…

  • G.Mosconi

    una puttanata di sondaggio

  • Michele

    Buongiorno, non capisco come mai non inseriscano mai la percentuale di Fid nei sondaggi…

  • yurj

    Scusate, tra il 10% assicurato e il listino di Bersani, in quanti del PD saranno scelti dalle parlamentarie e quanti dalla segreteria?

    • Red

      su fai conto 400 eletti la proporzione dovrebbe essere 125 Bersani 275 parlamentarie.Una cosa del genere

  • yurj

    Per farvi la differenza, in Rivoluzione Civile solo Ingroia e i 4 segretari di IDV, Verdi, PRC e Pdci saranno messi per primi nelle circoscrizioni, il resto viene dalle indicazioni territoriali, cioè persone legate alle lotte (noTav, contro gli inceneritori, per chi lotta per il lavoro, per chi lotta per la democrazia e la giustizia, etc etc) e quindi tutte persone che fanno politica senza appartenere al ceto politico.

  • yurj

    I figli del mafioso Provenzano denunciano Ingroia

    Dal mio amico e collega Attilio Bolzoni, uno dei maggiori esperti di mafia in Italia, ricevo questa mail che volentieri pubblico:

    Caro Alessandro, è molto atipica questa iniziativa
    dei figli di Bernardo Provenzano. Denunciare qualcuno non è nella
    tradizione dei figli dei boss. Poi, denunciare un magistrato. Poi
    ancora, denunciare Antonio Ingroia proprio nel giorno in cui presenta la
    sua candidatura. Una delle prime regole di Cosa Nostra è quella di non
    denunciare mai allo Stato. Nessuno. Neanche i peggiori nemici. E’ il
    tradimento massimo. E’ davvero singolare, oggi, che i due ragazzi di
    Corleone abbiano deciso di inoltrare un esposto in una Procura della
    Repubblica, un ufficio dello Stato. E’ come il mondo sottosopra.

    E’ un “curioso” messaggio che da parte dalla Sicilia e arriva fino a Roma.

    ===========================
    dal blog di Alessandro Giloli su L’Espresso

  • Bobo

    Detto tra noi, credo che i numeri attribuiti ad Ingroia siano un po’ bassi, ma tutto sommato realistici. La Federazione della Sinistra vale probabilmente il 3% max, un altro 1% i verdi. Discorso a parte per l’IDV. Questo partito è stato negli ultimi anni uno strano ibrido tra voto giustizialista/antipolitico e voto clientelare. Ora, il voto clientelare credo passerà tutto nel Centro Democratico, mentre il voto antipolitico sarà monopolizzato dal M5S. Diciamo che ora l’IDV vale l’1,5% massimo? L’unico interesse che riveste questo movimento (a livello elettorale intendo) è capire se farà un brutto sgambetto al PD in Campania (De Magistris) Sicilia (Ingroia-Orlando) e/o Molise (Di Pietro). In sostanza mi sembra una delle ultime flebili speranze di Berlusconi per mantenere qualche piazzaforte al Senato a sud del Po.

    • yurj

      Che c’entra Berlusconi??

      • Bobo

        Bè l’obiettivo di B. è bloccare il Senato, no? per farlo deve vincere in Lombardia, Veneto ed in una grande regione del Sud. Per farlo deve sperare, oltre che nei suoi bacini di voti soliti, che il fronte avversario sia il più possibile frammentato. Ergo un partito di sinistra che quindi ruba solo voti a Bersani (mentre il M5S, ormai è chiaro, li prende in maniera assolutamente bipartisan, anzi) e che è prevedibile avrà piccoli exploit in Campania ed in Sicilia (oltre che in Toscana, claro) è una piccola buona stampella al suo disegno. Mi sembra un dato di fatto…

        • yurj

          a parte che basta la lombardia, e che le proiezioni le fai su un’astensione del 40%, noi puntiamo anche al voto di quelli che disperati hanno votato Berlusconi perché credevano gli risolvesse i problemi.

          Nella mia piccola realtà molti ex-PD/ex-Sel voteranno noi ma io punto alle centinaia di persone che hanno firmato o si sono fermati ai banchetti per i referendum che ti assicuro per la maggior parte hanno capito l’enorme fregatura presa.

          Se ragioniamo da ceto polticio, abbiamo perso, te lo dico subito.

    • Gabriele per Paolo

      dimentichi che IDV fa riferimento al ALDE, quindi è stato anche un voto strappato a chi di destra ce l’aveva con Berlusconi.

      La FDS vale meno del 3%, a mio parere, e inoltre devi contare che Falce Martello (che vale lo 0,2% della FDS, ma potrebbe avere più seguito) che ha già dichiarato che con gli arancioni non ci starà.

      Per me, se va male è sul 4%, se va bene sul 7%.
      Non sottovalutare la critica da rifondazione: molti sono perplessi, sia per l’alleanza con gli ex IDV (che fanno riferimento al gruppo liberale europeo), che per il nome di Ingroia stampato sul simbolo, che per il mistone disponibile ad allearsi al PD post-voto. Varrà uno 0,5%, ma vale anche i militanti più attivi e motivati

    • Nick

      Il Molise dà sempre 1 senatore a chi vince e uno achi perde. Irrilevante

  • Red

    Spero solo di non vedere qualcuno(diliberto)fare sta stampella a qualcos’altro(csx).Il rischio è immenso.è una questione di credibilità,passi Ferrero.Ma lui proprio no.Bonelli era quello che diceva di andare oltre destra e sinistra,di ridare una nuova dimensione ai verdi,bah.Cmq speriamo le liste siano ottime e mi lascio alle spalle queste piccole delusioni

    • Generale!

      tanto i gonzi che votano li trovano lo sesso. sono anni che fanno le scissioni dell’atomo e nonostante questo il 3% se lo dividono lo stesso.

  • AND

    yurj bannato. Red sa perché. questa è la fine che fa chi continua questo giochetto

  • Hikaru Gosunkugi

    Anche se il dato del PD mi sembra po’ gonfiato, il sondaggio nel suo complesso è molto più attendibile di tanti altri. Il ritorno di Berlusconi al posto di Alfano riconduce all’ovile una parte dell’elettorato di destra, con conseguente polarizzazione e ridimensionamento dei 5 Stelle. Ora vediamo cosa combina Monti.

    • Generale!

      peccato, gli Italiani non hanno ancora avuto una tosata adeguata. vorrà dire che al prossimo giro potranno essere tosati ulteriormente: Grecia I love you.

  • Red

    Ruolo determinante anche per i sondaggi. A partire dal 2 gennaio, grazie
    a rilevamenti a cura dell’Istituto di ricerca Tecne’, il canale proporra’
    una serie di rilevazioni quotidiane sulle intenzioni di voto con la
    percentuale dello stesso dato rispetto al giorno precedente.
    Settimanalmente sara’ proposto inoltre un borsino della politica con i
    trend registrati da ciascuna coalizione.

    SU SKY

  • Red

    il nostro obiettivo è superare il 4,poi certo se se sale al 7 sarebbe un risultato incredibile.E’ importante tornare in parlamento per dare voce a tutte quelle battaglie che sono state cancellate dall’assenza della sinistra in parlamento

    • Gabriele per Paolo

      l’importante è che torniate in Senato, spero in un vostro 6%, anche se la vedo dura

  • Generale!

    a sentire oggi il televisore l’italia è Casini-Bersani e Berlusconi. E’ un immenso Thruman show insomma. Agli Italiani la facoltà di continuare ad aderirvi.

  • Generale!

    Strategia numero 1 verso la libertà: squalificare i media, dire a tutto il mondo che la realtà che da essi viene raccontata è solo un mezzo di sottomissione di massa utilizzato dalle elìte. Deciderono governanti e oppositori, e i popoli scelgono i governanti e gli oppositori voluti da quelle elitè. Lo è a destra, lo è a sinistra (quella fighetta PD in particolare). Si rassegnino i duri di comprendonio: siete burattini, tutti quanti, Pd-ini in particolare.

    • Gabriele per Paolo

      tra i media c’è anche internet, non per dire. Giusto ieri, una persona si chiedeva sulla pagina di una deputata (bravissima, tra le più produttive alla Camera, forse la prima) trombata qui nel modenese, se fosse vero quel che diceva un “cartellofaigirare”, ovvero se un senatore inesistente avesse stanziato 134 miliardi tramite l’approvazione di un senato con 422 componenti per gli onorevoli trombati.
      A parte che Grillo e il suo blog sono tra i più grandi diffusori di cazzate e distorsori dei punti di vista d’Italia, forse secondi solo a Berlusconi (ogni tanto faccio del fact checking)

      • Generale!

        strategia numero 2: ignorare i sostenitori dei partiti tradizionali e facenti parte del giro elìte-affari-media-partiti. Passano la loro giornata a difendere i loro signori cercando il pelo nell’uovo di chiunque si opponga a loro, categorizzando chi non si allinea con vari termini quali “grillini, populisti, qualunquisti, ecc ecc ecc” al solo fine di creare il solito scontro da curva. chi per sua scelta ha deciso di vivere nell’ombra dovrà essere accuratamente ignorato, perchè non saprà mai quali opportunità vi sono nella ricerca della luce. Sono tanti piccoli Gollum attaccati agli oggetti che li hanno rovinati nel profondo.

        • Hikaru Gosunkugi

          La luce e le tenebre … ogni commento è superfluo.

        • Gabriele per Paolo

          scusa se ho osato contraddire il Glorioso Messia e le sue Santissime Luminosissime Scritture 😉

  • AND
  • Qui nessuno ci rappresenta veramente, solo Forza Nuova è vicina al popolo e non serve per essere di parte per capire!