Sondaggio Scenari Politici – Winpoll (14 settembre 2019)

Sondaggio Scenari Politici Winpoll 3 dicembre 2019

Sondaggio Scenari Politici Winpoll 14 settembre 2019

Presentiamo il nuovo sondaggio Scenari Politici – Winpoll, pubblicato nell’edizione del 15 settembre 2019 de Il Sole 24 Ore.

Sono state testate le intenzioni di voto in ipotetiche elezioni politiche nazionali e opinioni sull’alleanza PD-M5S.

Le intenzioni di voto

Il nuovo governo “giallo-rosso” è nato, e dai dati del nuovo sondaggio Scenari Politici – Winpoll si denota un rafforzamento dei partiti dell’area del centrodestra. La Lega si riporta al 34%, mentre Fratelli d’Italia si avvicina al 9%. Anche Forza Italia guadagna qualche decimale (6,8%).

Passando al centrosinistra, il Partito Democratico perde lo 0,7%, ritornando al 23,3% di fine luglio. Tendenza simile anche per +Europa, che ritorna sotto il 3%, mentre i Verdi rivedono quota 2%.

Il Movimento 5 Stelle vede evaporare parte dei voti recuperati ad agosto, scendendo al 15,5%.

Continua il momento positivo per le forze a sinistra del PD. La Sinistra rivede quota 3%, mentre il Partito Comunista riesce a raggiungere il suo massimo storico nei sondaggi con l’1,6%.

Sondaggio Scenari Politici Winpoll 14 settembre 2019

Il gradimento del Governo PD-M5S

Il Governo Conte II si è formato da poco, esordendo con il 41% di giudizi favorevoli, contro il 55% di giudizi contrari.

Senza troppe sorprese, come si vedrà anche nelle domande successive, è l’opinione in dettaglio tra l’elettorato dei vari partiti. Gli elettori dei partiti di governo sono più ottimisti e benevolenti verso il nuovo esecutivo, mentre i partiti d’opposizione sono più negativi e pessimisti.

Sondaggio Scenari Politici Winpoll 14 settembre 2019

Confrontato con il precedente Conte I, il nuovo governo ha un leggero vantaggio nelle preferenze dell’elettorato.

Sondaggio Scenari Politici Winpoll 14 settembre 2019

Nella prossima pagina si continuerà ad analizzare le opinioni degli italiani sull’alleanza PD-M5S.

Potete consultare le altre pagine dell’articolo cliccando sui link qui sotto.