Sondaggio Winpoll (30 gennaio 2021)

Sondaggio Winpoll (14 febbraio 2021)

Sondaggio Winpoll (30 gennaio 2021)

Presentiamo il nuovo Osservatorio Politico Economico di Winpoll, realizzato per l’edizione del 30 gennaio 2021 del Sole 24 Ore.

È stato chiesto agli italiani di dare un giudizio sulla gestione della crisi economico-sanitaria, l’attuale crisi di governo e le intenzioni di voto.

Le intenzioni di voto

Dopo quasi otto mesi dall’ultima rilevazione demoscopica, la Lega perde più di tre punti, quasi la stessa percentuale guadagnata da Fratelli d’Italia, ora a meno di un punto dalla seconda posizione. Forza Italia riesce a risalire al 6,9%, mentre Cambiamo! è dato sotto l’1%.

Tra le forze del centrosinistra si rileva un calo diffuso dei consensi, calo che affligge soprattutto il Partito Democratico (-2,4%) ora sondato sotto quota 20%. Va in controtendenza Azione di Carlo Calenda, in crescita al 3,2%.

Anche il Movimento 5 Stelle subisce una perdite di consensi, calando così al 13,7%.

Sondaggio Winpoll (30 gennaio 2021)

Scenario alternativo: la Lista Conte

Sulla scia di altri istituti demoscopici è stato testato uno scenario alternativo caratterizzato dalla presenza della “Lista Conte“.

Questo ipotetico partito personale del PdC Giuseppe Conte conquisterebbe il 16,5% dei voti, a un passo dalla seconda posizione tra i partiti a livello nazionale.

Sondaggio Winpoll (30 gennaio 2021)

La Lista Conte drenerebbe voti soprattutto da PD e M5S, ma sarebbe in grado di raccogliere consensi anche dalla zona grigia degli astenuti e indecisi.

Sondaggio Winpoll (30 gennaio 2021)

La fiducia nei leader

Nella classifica della fiducia tra i leader politici è testa a testa tra Giuseppe Conte (44%) e Giorgia Meloni (43%).

Si giocano la terza piazza Matteo Salvini (37%) e Roberto Speranza (35%), mentre gli altri leader testati rimangono sotto il 30%.

Sondaggio Winpoll (30 gennaio 2021)

La serie storica

Per consultare l’elenco dei sondaggi Winpoll precedentemente pubblicati potete cliccare qui.

Potete consultare le altre pagine dell’articolo cliccando sui link qui sotto.