Il nuovo Senato: la proiezione di SP

Il nuovo Senato: la proiezione di SP

Il nuovo Senato: la proiezione di SP

A meno di una settimana dal voto è ancora tanta l’incertezza rispetto alla riforma costituzionale. In particolare, molti dubbi riguardano la composizione politica dell’eventuale nuovo senato. Alcune proiezioni, per esempio, lo danno come un monocolore PD.

Per aiutare a fare chiarezza abbiamo deciso di elaborare una nuova proiezione, seguendo alla lettera le disposizioni previste dalla legge.

In caso di approvazione della riforma, il nuovo Senato sarà eletto dai consigli regionali o provinciali dopo le prossime elezioni politiche nazionali, che si terranno entro il 2018. Secondo la nuova Costituzione infatti all’inizio della prossima legislatura ognuno dei 19 consigli regionali e dei 2 consigli provinciali di Trento e Bolzano dovrà riunirsi per eleggere al proprio interno i rispettivi senatori, per un totale di 95.

La proiezione di SP è basata sulla composizione attuale dei vari consigli.
Su 21 consigli, al momento il Centrosinistra è maggioranza in 17, il Centrodestra è maggioranza in 3, mentre la Val d’Aosta è governata da autonomisti (UV) con l’appoggio del PD.

Risultati

Data la sproporzione nei governi regionali, non sorprende che il centrosinistra con i suoi 48 seggi otterrebbe la maggioranza tra i 95 senatori elettivi. Considerando anche i due senatori autonomisti (SVP e UV), che generalmente votano con il centrosinistra, si arriverebbe a 50. Anche alcuni dei 5 senatori a vita potrebbero dare il proprio sostegno ad un’eventuale maggioranza di centrosinistra.

La maggioranza che sostiene l’attuale governo (quindi senza sinistra, ma con parte del centro) raggiungerebbe invece circa 53-55 senatori; potendo contare anche sull’appoggio dei senatori a vita, arriverebbe ad un massimo di 60.

Abbiamo elaborato anche una simulazione della distribuzione dei seggi all’interno delle diverse coalizioni, per quanto il risultato effettivo dipenderà in larga parte dalle contrattazioni tra i vari  partiti e gruppi regionali.

Il nuovo Senato: la proiezione di SP

I 5 senatori a vita attualmente in carica entreranno di diritto a far parte del nuovo senato. In particolare si tratta di
4 di nomina presidenziale: Elena Cattaneo, Mario Monti, Renzo Piano, Carlo Rubbia
1 ex Presidente della Repubblica: Giorgio Napolitano.
*Oltre a questi il Presidente della Repubblica potrà nominare fino a 1 senatore che resterà in carica per 7 anni. Questo limite di 1 senatore crescerà progressivamente fino a raggiungere un massimo di 5 al decesso o dimissioni degli attuali 4 senatori a vita di nomina presidenziale.

Sistema elettorale

Sulla base della rispettiva popolazione, ad ogni regione o provincia autonoma è assegnato un numero di senatori (in ogni caso non inferiore a 2).

La procedura transitoria di elezione vera e propria dei senatori è disciplinata dall’art 39 comma 1 della riforma costituzionale.
Per la prima elezione, in ogni consiglio regionale o provinciale le varie forze politiche stileranno delle liste di candidati, formate da consiglieri regionali e sindaci. Tutti i consiglieri esprimeranno quindi il proprio voto per una di queste liste.
Con metodo proporzionale (Hare-Niemeyer), si determinerà poi a quanti seggi avrà diritto ognuna di queste liste e i candidati al loro interno risulteranno eletti senatori nell’ordine di presentazione.

La disposizione prevede poi che la lista che ha ottenuto più voti potrà optare, nell’ambito dei seggi spettanti, per l’elezione di un sindaco.

Per i nostri calcoli, abbiamo ipotizzato che in ogni consiglio i gruppi di maggioranza formeranno una lista unica, mentre le forze di opposizione formeranno una lista per ogni coalizione (CSX, CDX, CX o M5S).
Per quanto riguarda la distribuzione dei seggi all’interno delle coalizioni, e quindi la composizione delle liste, abbiamo tenuto conto della forza relativa dei vari gruppi regionali e degli equilibri all’interno delle coalizioni.

Precisazioni

-Questa proiezione parcellizza le elezioni dei singoli consigli. Bisogna tenere però presente che le elezioni all’interno di ogni consiglio avverranno più o meno nello stesso momento. Valutazioni nazionali sulla tenuta delle varie giunte potrebbero portare quindi alcune maggioranze a cedere un seggio (secondo il nostro modello “non dovuto”) a partiti minori che hanno poca rappresentanza nazionale. Ad esempio, Fratelli d’Italia è determinante per la tenuta della giunta Toti in Liguria; potrebbe usare questo potere contrattuale per ottenere uno dei 9 seggi del centrodestra in Lombardia (in questo esempio a scapito di NCD)

-In alcune regioni che eleggono 2 senatori la maggioranza potrebbe approfittare dei propri numeri per formare due liste distinte ed ottenere entrambi i senatori. Per scongiurare questo rischio sarebbe necessaria una collaborazione tra le coalizioni di opposizione, che abbiamo ritenuto plausibile di fronte ad un evidente “abuso” da parte della maggioranza regionale.

-La disposizione transitoria non è applicabile direttamente e richiederà alcune interpretazioni da parte degli organismi competenti. Anche noi abbiamo quindi dovuto interpretare alcune parti. Per esempio, in tutte le leggi elettorali italiane il quoziente previsto dal metodo Hare-Niemeyer viene troncato per evitare numeri decimali. Pur non essendo specificato nella legge, anche nei nostri calcoli abbiamo deciso di troncarlo, per rispettare la prassi italiana. Se avessimo evitato di farlo i risultati sarebbero stati leggermente diversi: M5S e FI avrebbero guadagnato un seggio ciascuno a scapito di LN e SI-SEL.

-In caso di approvazione della riforma costituzionale, non è comunque escluso che prima della fine della legislatura l’attuale parlamento approvi una legge elettorale per il senato che sostituisca questa disposizione transitoria. Sulla costituzionalità di tale legge elettorale potrebbe peraltro pronunciarsi la Corte Costituzionale (art. 39 comma 11)

Tags:
  • Lorenzo

    Primo

  • Lorenzo
  • Lorenzo

    Ma Appendino e Raggi dove ve le siete perse?

    • nocivo #FlaianoDocet

      Che c’entrano?

      • Lorenzo

        Sono sindaci di capoluogo. Andranno al senato

        • nocivo #FlaianoDocet

          Non è detto.

          • Lorenzo

            Ma di sicuro le nominano

  • Michele

    Ottimo lavoro Faes!

  • Michele c

    speriamo di non vedere un senato cosi

    • PaoLo

      Orribile.

  • nocivo #FlaianoDocet

    Il bello (meglio dire schifezza) di questa senatucolo è che queste saranno percentuali variabili visto che durante una legislatura di 5 anni ci saranno diverse elezioni regionali che potrebbero cambiare equilibri, maggioranze, e inoltre cambiando senatori come in un porto di mare, potrebbero incepparsi commissioni e relative competenze, prese di posizione politiche, etc.

    • Bw

      è la parte migliore
      (non si inceppa nulla, come negli altri n paesi che hanno questo sistema)

    • Signor K

      Mi sembra un altro problema sopravvalutato, è così in molti paesi, dopo una fase di rodaggio si adeguerebbero, a me lascia perplesso soprattutto il fatto che ci abbiano messo i sindaci e i “senatori a vita” che però non sono proprio a vita ma durano sette anni, sarebbe stato meglio interamente composto a livello regionale.

      • Bw

        I agree, anche se i senatori di nomina presidenziale non mi dispiacciono.
        Di fronte a 95 senatori eletti dalle singole regioni ce ne sono 5 nominati dal garante dell’unità nazionale. A livello simbolico non mi dispiace.
        Secondo me sono troppi in proporzione più che altro

        • Signor K

          Io li avrei messi alla Camera, e li avrei anche lasciati a vita perchè se uno ha “illustrato la patria con altissimi meriti” non mi sembra molto sensato lasciarlo lì solo finchè non sloggia anche l’inquilino più importante.

          • Vainer

            Completamente d’acccordo

  • Bw

    Diciamo che si nota che l’immagine del senato l’ha fatta un grafico mentre la tabellina l’ha fatta un economista <.<

  • nocivo #FlaianoDocet

    Per dire cosa succederà nel prossimo senatucolo nella sciagurata eventualità che vinca il SI.

    Ultime elezioni regionali (statuto ordinario):
    Lazio, Lombardia e Molise (elezioni Molise 2011 annullate) 24-25 febbraio 2013
    Basilicata 17-18 novembre 2013
    Abruzzo e Piemonte 25 maggio 2014
    Calabria e Emilia-Romagna 23 novembre 2014
    Campania, Liguria, Marche, Puglia, Toscana, Umbria e Veneto 31 Maggio 2015

    Ultime (statuto speciale)
    Friuli Venezia Giulia 21 e 22 aprile 2013
    Sardegna 6 febbraio 2014
    Sicilia 28 e 29 ottobre 2012
    Trentino Alto Adige 27 ottobre 2013
    Valle d’Aosta 26 maggio 2013

    Senza contare le elezioni comunali, visto che nel senatucolo ci finiranno pure i sindaci.

    • Bw

      (Leggero) contrappeso al governo che si aggiorna ogni sei mesi (come in Germania). Mi sembra un’ottima notizia per chi teme abusi della maggioranza.

    • Lorenzo

      Non c’è niente di strano

    • March per l’Unione Europea

      Qual’è il tuo timore a riguardo?

      • nocivo #FlaianoDocet

        Esempio: il nuovo senato avrà competenze sulle leggi UE.
        Guardando le attuali percentuali assegnate ai diversi partiti possiamo dire che CSX e CDX se la giocano alla pari mentre il m5s sta in disparte.
        Detto questo, supponiamo che la maggioranza del nuovo senato sia favorevole ad impostare una certa legge comunitaria in una certa direzione politica; potrebbe succedere che una elezione regionale potrebbe cambiare la maggioranza e cambiare la legge comunitaria in corso d’opera reimpostandola politicamente a suo favore, oppure ritirando il provvedimento.
        Prevedo diversi casini da questo punto di vista.

        • Antonio.

          Le elezioni servono appunto a verificare se gli orientamenti politici si sono o no modificati.

          • Signor K

            La cosa assurda è che le critiche a questo sistema arrivano quasi sempre dagli elettori del M5S che da anni propongono robe tipo il recall.

          • nocivo #FlaianoDocet

            Cosa c’entra il recall in questo caso?

          • Signor K

            Produce potenzialmente lo stesso tipo di problema, certo se poi uno insieme ci mette il vincolo di mandato cambia, ma la democrazia va a farsi benedire.

          • nocivo #FlaianoDocet

            Stai facendo confusione, mi stai equiparando il recall con le elezioni regionali.

          • Signor K

            Sto dicendo che gli effetti potrebbero essere simili, visto che andresti a cambiare dei parlamentari in corso d’opera.

          • nocivo #FlaianoDocet

            Le elezioni regionali sono ad un ritmo continuo e distribuito nel tempo.
            Siamo sicuri che questo continuo “movimento” possa determinare una buona azione legislativa del senato, tenuto conto che i nuovi senatori saranno pure part-time?

          • Antonio.

            Ma se non fosse così non ci sarebbe il rischio che una minoranza acquisisca il potere per lungo tempo senza contrappesi ?

        • March per l’Unione Europea

          Tolti i le leggi di ratifica, che ratificano e basta e non hanno un contenuto politicamente modificabile, rimangono le leggi che recepiscono la normativa europea.
          Una modifica della maggioranza al senato porterebbe ad un nuovo equilibrio tra le parti in gioco, non diversamente da come un passaggio di uno o più senatori da un gruppo parlamentare ad un altro oggi. Anzi, queste modifiche in corso d’opera sarebbero molto meno rilevanti di oggi, date le minori responsabilità del senato.
          Trovo poi l’esempio delle leggi UE estremamente meno rilevante di quanto tu non possa pensare: in quelle leggi il processo decisionale e politico si è già svolto!
          Ti rendi conto che nell’accusare di “mobilità” il nuovo senato contrapponi un modello bicamerale perfetto con legge elettorale proporzionale che è l’emblema della prima repubblica?

          • nocivo #FlaianoDocet

            Aspettate a cantare vittoria troppo presto.
            L’Art. 70 sarà oggetto di scontri costituzionali tra camera e senato sui diversi iter legislativi da usare, visto che ne prevede diversi a seconda del tipo di legge.
            Di conseguenza, maggioranze che cambiano in continuazione (vedi tabella postata da Split) potrebbero avere un peso non indifferente sull’iter legislativo di una legge.
            Avere comunque un (nuovo) Senato pro-governo o contro-governo non è proprio la stessa cosa.

          • Lorenzo

            CI SONO SOLO DUE ITER LEGISLATIVI.

          • nocivo #FlaianoDocet

            Non hai proprio letto un tubo tu.
            L’art. 70 a secondo del tipo di legge indica diversi iter legislativi.

          • Lorenzo

            Non è vero. O quello monocamerale o quello bicamerale. Nessun’altro.

          • nocivo #FlaianoDocet

            Con il nuovo art. 70 si arriva a 10 modi diversi di approvare le leggi.

          • Lorenzo

            Elencameli. Ma non potrai perché è una balla raccontata da Travaglio

          • nocivo #FlaianoDocet
          • Lorenzo

            Appunto. Due procedimenti che all’interno hanno più possibilità. Esattamente come ora. Attualmente c’è un procedimento e tre possibilità all’interno. Ma mica ci sono sei iter, ma solo uno.

          • SPLIT

            Oh e continui con questa falsa precisazione/giochetto retorico.
            Si moltiplicano gli iter fra le due camere , con una collocazione negli stessi confusa che neanche permette di stabilire esattamente a priori , quanti passaggi farà una legge su un determinato argomento.

          • Lorenzo

            Ma non è vero.
            Attualmente, un parlamentare può proporre un DDL, Questo può essere approvato in sede:
            – referente
            – redigente
            – deliberativa.
            E dopo essere stato approvato va nell’altra camera dove ci sono di nuovo queste tre possibilità.
            Ma l’iter è sempre uno.

          • SPLIT

            E niente,discorso già fatto sulla mistificazione della parola iter.
            Data la riforma,ci saranno conflitti sul diritto al Senato di esprimersi ,aka sul mono/bicameralismo di una determinata tipologia di legge.

          • Lorenzo

            Gli iter sono una cosa ben precisa. Se poi voi siete ignoranti non è colpa mia.

          • March per l’Unione Europea

            Perché, oggi è possibile stabilire esattamente a priori , quanti passaggi farà una legge su un determinato argomento?

          • SPLIT

            di certo non esiste quel tipo di confusione .
            E dipendono da modifiche spesso migliorative,(vedi il Nostro che chiama in causa il Senato per l’Ilva), non di certo per la tipologia.

          • March per l’Unione Europea

            Nocivo, l’iter legislativo delle leggi è deciso dai regolamenti ed in caso di divergenza di interpretazione tra camera e senato, dai presidenti delle camere.
            Secondo te quante volte durante la legislatura cambieranno i presidenti delle camere?

          • nocivo #FlaianoDocet

            Sei proprio convinto che eventuali divergenze le risolveranno i presidenti di camera e senato?

          • March per l’Unione Europea

            Beh, si, dato che è scritto chiaro e tondo nella riforma.

    • Michele

      E quindi?

  • Antonio.

    La cosa strana delle elezioni in Wisconsin è che fonti diverse danno dati relativamente diversi:

    Per UsaElections:
    Trump 1,407,028
    Clinton 1,382,947

    Foglio Google:
    Trump 1,404,000
    Clinton 1,381,823

    Wikipedia inglese nel riepilogo:
    Trump 1,411,432
    Clinton 1,383,926

    Però Wikipedia inglese nella pagina del Wiconsin e il NYT adesso danno:
    Trump 1,404,000
    Clinton 1,381,823
    Il vantaggio di Trump sarebbe quindi calato,ma è sempre +22177 per Trump.

    • Michele

      Il distacco della Clinton da Obama 2012 è sceso sotto al milione, certo che la differenza con Trump potrebbe avvicinarsi ai 3 milioni di voti..

      • Antonio.

        -993.015 desso da Obama 2012.
        Comunque pagherei per sapere quanti e quali voti ancora mancano.

        😉

        • Michele

          Questi numeri per i repubblicani sono davvero preoccupanti in chiave futura..

          • Signor K

            Ma infatti secondo me è stata una sconfitta abbastanza casuale, se i DEM in futuro trovano candidati decenti vinceranno la maggioranza delle elezioni, a meno che il GOP non cambi definitivamente linea politica avvicinandosi più ad alcune posizioni attuali di Trump.

          • Michele

            Sì il fatto è che candidati come Romney e McCain hanno fatto piuttosto pena, con il rafforzamento delle minoranze e della popolazione nelle grandi città i DEM stanno ampliando il loro bacino ed ormai sono maggioranza strutturale, per il GOP l’unica possibilità secondo me è sperare che la presidenza Trump venga percepita positivamente e si ricandidi (oppure boh la figlia), altrimenti ci si aspetta un dominio democratico nel prossimo futuro..

  • Vainer

    Senatuculo non è un termine appropriato forse, ma più o meno è quello il senso della riforma. Non ci si arriva

  • SPLIT

    Una bella cambiale iniziale.E sempre bene specificarlo, **salvo elezioni anticipate.

    Però vi contesto il grafico che è difforme da quanto poi scrivete, vale a dire sui 2 Senatori SVP/UV ,assimilabili al CSX.

    Aggiungo una considerazione sulle cosiddette norme transitorie e sulla loro durata in attesa di una legge attuativa che potrebbe anche arrivare a “babbo morto”,sopratutto in caso di conflittualità,aspetto che questa riforma esalta.

    Resta inoltre il problema sollevato di incompatibilità con alcuni articoli degli Statuti delle Regioni “speciali”, da cambiarsi tramite intesa.

    Insomma considerato anche l’andazzo italiano, questa “norma transitoria” potrebbe durare un bel po.

    Questa se sciaguratamente passasse la riforma, la frequenza di rinnovo del Senato.
    Chiaramente i nuovi arrivati,saranno preceduti da un “lavoro legislativo iniziale”,che visto i numeri,ha una ben chiara collocazione partitica, e vista anche le modalità di scelta dei Senatori,non ha un legame stretto con l’Ente Regione

    https://uploads.disquscdn.com/images/3a08a4a39970cc00c1213f0ddb0e765806088247a3d1ca0f5e7fcb8f0268d835.png

    • nocivo #FlaianoDocet

      Very nice.

      • A B beve le tue lacrime

        non proprio, in realtà… dipende da quanto inutile sarà il senato.

        • nocivo #FlaianoDocet

          Vero, e l’art. 70 ci dirà quanto sarà inutile.

    • nocivo #FlaianoDocet

      Era quello che paventavo più sotto.

      • SPLIT

        dopo leggo,sono un icasinEto 🙂

    • Stigni – Go Lincoln Go

      Svp e UV non sono assommabili teoricamente al Csx, soprattutto la prima è nel PPE

      • SPLIT

        Stigni, ma che con che maggioranza Governano?
        E saranno più influenti tali maggioranze o la loro collocazione politica Europea?
        Anche NCD è nel PPE

        • Stigni – Go Lincoln Go

          È giusto contarli in un separato conto.

          • SPLIT

            non concordo.
            (Poi politicamente si può persino discutere dell’orientamento di quel pasticcio che sono i Senatori a vita, e cioè preminentemente quali indicazioni seguiranno, ma ho lasciato perdere per perorare la causa prima)

          • Stigni – Go Lincoln Go

            Se non ricordo male Svp ha appoggiato anche un governo B

          • SPLIT

            Stigni ma adesso, in questa proiezione/circostanza, governa con il PD.

          • Stigni – Go Lincoln Go

            Contato come maggioranza di governo e non come csx

          • SPLIT

            beh , se quel grafico ha una qualche utilità è per capire gli orientamenti delle “forze” presenti.
            Ora direi chiaramente che i 2 Senatori ,anche tramite contrattazione col loro alleato di maggioranza, voteranno conformemente al CSX.

    • Lorenzo

      In tre anni tutto il senato si rinnova. Dov’è il problema?

      • Stigni – Go Lincoln Go

        L’unico anno senza elezioni regionali è il 2021…

      • SPLIT

        il “problema” fra gli altri, è il bonus iniziale per consolidare vari iter legislativi.
        E la presunta transitorietà.
        Si parla solo di quest’aspetto, naturalmente.

        • Lorenzo

          A me non sembra niente di strano. Entro il 2020 sarà tutto risolto.

          • SPLIT

            certo, tutto a posto e il verso sarà cambiato.
            Evidentemente abbiamo sensibilità differenti,oltre che diversa concezione su cosa sia la “transitorietà” in Italia.

  • HerrX

    In ogni caso i 5s faranno benissimo a fare ricorso per il voto all ´estero, é un vero scandalo.

    • Geronimo ignore alien orders

      Per il Ministro del’interno la procedura non presenta problemi

      • HerrX

        So dei matti sai come funziona ? In pratica chiunque puó raccogliere schede dei non votanti e votare al posto loro ….anche comprarle volendo.

        • Geronimo ignore alien orders

          Stavo perculando Alfano

        • Signor K

          Beh, ma coi voti per posta penso sia così un po’ dappertutto, come fai sapere se ha votato la persona giusta?

          • HerrX

            si puó richiedere almeno l´esibizione di un documento durante il processo ma niente …io avrei potuto raccogliere tutte le schede degli italiani qui e votare al posto loro…..( e l´ho fatto infatti ..:P )

          • Geronimo ignore alien orders

            AHHHHHHHHHHHHHHHHHHH annullato il referendum per colpa di Herr crollo delle borse, banche sul lastrico, panico nelle strade

          • Signor K

            GOMBLODDO!!11!

          • HerrX

            ed uno .:)

          • Geronimo ignore alien orders

            Potresti usare una raccomandata con ricevuta di ritorno, prevedere ispezioni a campione, verifiche ex post a campione, prevedere firma autografa con copia del documento, potresti almeno metterci la matita copiativa nella busta.:-)

          • Signor K

            Quella da leccare? 😛 Le altre cose che dici però creerebbero problemi con la segretezza del voto, non che ora lo sia, però in quel modo è proprio sfacciato.

          • Geronimo ignore alien orders

            Si sceglie il male minore, l’alternativa è tornare all’antico, abolire il voto postale o torni in Italia o vai al consolato

          • HerrX

            per le europee c´erano i seggi .

          • Geronimo ignore alien orders
    • Geronimo ignore alien orders

      A confronto erano molto più regolari le primarie e qui stiamo giocando con la costituzione

  • Geronimo ignore alien orders

    Il MEF ha saldato gli 80 milioni di euro per le discariche non a norma del 2014 e ora chiede il reintegro dagli enti locali.

    Nel frattempo sono già arrivate le ingiunzioni di pagamento per altre due rate: ulteriori 61 milioni a titolo di penalità per gli impianti che, nel frattempo, non sono stati ancora bonificati o messi a norma.

    Al primo posto la Campania che dovrebbe 17,8 milioni

  • Antonio.

    Non sono del PD,anzi.
    Ma leggendo molti argomenti del No riconfermo il mio Si.

  • SPLIT

    Capitolo “L’Arte delle teleVendita”.

    Come si pretende di smontare le bufale, affermandone ben 2 nello stesso cartellone

    https://uploads.disquscdn.com/images/c8558d18e16480bd7bbd1bbbcd479b5f1e29bc5804d6ab9cb5bfdaa1003f3973.png

    • Signor K

      Stamattina hai iniziato tardi. 😛

      • SPLIT

        ho lasciato un po di spazio alla qualunque , ma il sonar ha rilevato un’eco molto ravvicinato, presupponendo un senso di vuoto 🙂
        Anche te buona giornata e Basta Inciuci,nonchè Abbasso le poltroneh

  • umberto

    Letteralmente: art. 57
    “I Consigli regionali e i Consigli delle Province autonome di Trento e di Bolzano eleggono, con metodo proporzionale, i senatori fra i propri componenti e, nella misura di uno per ciascuno, fra i sindaci dei comuni dei rispettivi territori….”
    la legge dice che “i Consigli Regionali … eleggono” non i cittadini
    Una legge ordinaria non può derogare la costituzione non può decidere che i senatori siano eletti dai cittadini.
    Renzi dice il FALSO

    • Lorenzo

      Ma la scelta sarà in conformità con le scelte degli elettori. Dai, è semplice.

      • Stigni – Go Lincoln Go

        Si ma non si potrà mettere la preferenza nella scheda delle regionali.

        • Lorenzo

          Sì che si potrà.

          • Stigni – Go Lincoln Go

            Ahahahahaha

            Le elezioni regionali sono e restano di competenza regionale.

            E poi che collegi usi per i senatori? Quelli regionali che sono random o ne fai di nuovi?

            Sai vero che casino esce?

      • HerrX

        Termine di una vaghezza da far paura.

      • umberto

        Mah, penso che se avessi sostenuto una cosa del genere, il mio libretto lo avrebbero lanciato dalla finestra. Io interpreto il Diritto, il resto sono favole, comunque mi inchino alla tua scienza!

        • Lorenzo

          Bravo. Fai bene.

    • Lorenzo

      Il giorno delle elezioni regionali i cittadini riceverebbero così due schede: la prima per la elezione e per il rinnovo dei Consigli regionali e del nuovo Presidente della Regione, la seconda per scegliere i senatori assegnati a quella Regione. Ogni genere non potrà essere rappresentato in non più del 60% delle candidature. Il ruolo di senatore-consigliere regionale – con l’unica eccezione del Presidente della Regione – sarà incompatibile con incarichi di giunta, nell’ufficio di Presidenza del Consiglio regionale e delle Commissioni.

      Sulla base delle scelte espresse dagli elettori si definirà una graduatoria regionale e si attribuiranno – con il sistema proporzionale – i seggi eventualmente spettanti a ogni lista regionale; successivamente si stilerà la graduatoria interna di ogni lista regionale sulla base dei risultati ottenuti nei collegi (in percentuale sulle scelte totali). Il Consiglio regionale, quindi, eleggerà i senatori-consiglieri prendendo atto dell’espressione degli elettori, senza poterla, però, modificare.

      • Stigni – Go Lincoln Go

        BALLE. Questa legge la devi far passare. Con l’uninimità delle regioni. Auguri. Visto che poi ti serve anche sistemare come si comporta con le varie leggi regionali.

      • umberto

        Sulla base della legge il Consiglio Regionale può eleggere chi vuole ed usare la presunta seconda scheda al posto della carta da toilette.
        Ma perché la gente non studia??

  • Stigni – Go Lincoln Go

    Renzi ieri ha mostrato la nuova scheda per il Senato se fossi in un presidente di regione lo zitterei immediatamente.

    • SPLIT

      Troppo tardi ,mandate in stampa 10 milioni di copie.
      Che mezzucci,vero tarocco.

  • Antonio.

    Stabili i +10704 in Michigan per Trump.
    In Pennsylavania da 68800 a 64403.
    In Wisconsin pare 22177.

  • gorros

    Renzi andrà al voto cmq

    • Marco

      si ovvio

    • PaoLo

      Italicum alla camera e proporzionale al senato?

    • Stigni – Go Lincoln Go

      La domanda è prima o dopo congresso?

      • nocivo #FlaianoDocet

        Dipende se Renzi perde o vince e in che misura.
        Se perde di brutto, chiederanno il congresso a gran voce e gli faranno le scarpe.

  • HerrX

    – 6493 minuti

  • HerrX

    Non capisco perché alle europee del 2014 ci fossero i seggi all ´estero ed adesso no. Soldi dell UE ?

    • March per l’Unione Europea

      Leggi elettorali differenti?

      • HerrX

        mah mi sembra strano non credo che le leggi elettorali influenzino le modalitá di voto.

        • March per l’Unione Europea

          Mmm, le modalità di voto alle europee è distinto tra italiani in paesi UE e italiani in paesi non-UE. Penso si tratti di una particolarità introdotta dalla legge elettorale italiana per le elezioni europee.

          • HerrX

            sempre di paese UE si trattava nello specifico Svezia 🙂

    • Stigni – Go Lincoln Go

      Secondo me dipende dalla legge italiana sulle elezioni europee. E l’eventuale direttiva europea…

  • Antonio.

    Una cosa che mi lascia perplesso è quando qualcuno esclude tassativamente,non si sa su quali basi,
    una possibile convergenza di partiti diversi.
    Per dire c’è gente,poca spero,che ancora mette in dubbio che i voti di FI e Lega siano sommabili.
    E quasi si offendeva se si facevano delle tabelle col CDX unito.
    Quando invece dove il CDX è andato unito ha sommato praticamente tutti i suoi voti.
    Negli USA c’è il mormone McMullin che in Utah ha preso il 21%.
    Li ha tolti ai Rep non ci piove.
    Per il presidente è finita 45 a 27 tra Clinton e Trump in Utah col 21 di McMullin.
    Ma per camera,senato e governatore mentre i Dem restano al 27-28%
    i Rep incrementano di 20 punti sfiorando il 70% quasi.
    Perchè recuperano i voti di McMullin.
    Quindi dire che i voti di McMullin provengono dai Rep dovrebbe essere un dato di fatto non
    contestabile.
    Rimane il dubbio se mentre hanno votato per candidati Rep negli altri livelli avrebbero votato
    Trump in assenza di McMullin.
    Però non lo escluderei così tassativamente.

  • SPLIT

    Sempre al capitolo “L’Arte delle TeleVendita”.

    Sostituire una presunta bugia , con una più grande. https://uploads.disquscdn.com/images/bb4f725e9443041f88f1a3de6676f69301bbf99554226b5e1bc0c21ad6ddc22e.jpg

  • Bw

    Un po’ di chiarezza

    1) Dal’Art. 57:

    I Consigli regionali e i Consigli delle Province autonome di Trento e di Bolzano eleggono, con metodo proporzionale, i senatori fra i propri componenti e, nella misura di uno per ciascuno, fra i sindaci dei comuni dei rispettivi territori.
    La durata del mandato dei senatori coincide con quella degli organi delle istituzioni territoriali dai quali sono stati eletti, in conformità alle scelte espresse dagli elettori per i candidati consiglieri in occasione del rinnovo dei medesimi organi, secondo le modalità stabilite dalla legge di cui al sesto comma.

    La legge di cui al sesto comma dovrà quindi bilanciare questi due principi: ad eleggere i senatori sono consigli; ma devono farlo in conformità alle scelte degli elettori.
    La scelta del legislatore stabilirà da quale lato la legge elettorale penderà. Andare troppo da un lato o da un altro (cioè ignorare troppo il voto dei cittadini o rendere il voto del consiglio una mera formalità) potrebbe portare la legge ad essere incostituzionale.
    In risposta a chi “quel principio è troppo vago”, nelle valutazioni di costituzionalità fanno fede anche le discussioni in commissione e in parlamento: l’obiettivo del legislatore nell’inserire quell’espressione è stato proprio dare la possibilità agli elettori di partecipare direttamente al processo di selezione dei senatori.

    2) Art. 122

    Il sistema di elezione e i casi di ineleggibilità e di incompatibilità del Presidente e degli altri componenti della Giunta regionale nonché dei consiglieri regionali sono disciplinati con legge della Regione nei limiti dei princìpi fondamentali stabiliti con legge della Repubblica

    Art. 39 comma 11

    Entro novanta giorni dalla data di entrata in vigore della legge di cui all’articolo 57, sesto comma, della Costituzione, come modificato dalla presente legge costituzionale, le Regioni e le Province autonome di Trento e di Bolzano conformano le rispettive disposizioni legislative e regolamentari a quanto ivi stabilito.

    Le regioni dovranno adeguare le proprie leggi elettorali regionali alla legge nazionale di cui sopra, e non viceversa
    3) Problema statuti speciali. Gran parte dei costituzionalisti sono convinti che non vadano nemmeno formalmente aggiornati.
    Quello che al limite può accadere:
    Le regioni a statuto speciale modificano i propri regolamenti e leggi elettorali come previsto dall’art. 39 comma 11
    Le opposizioni fanno ricorso perchè la nuova legge elettorale o il nuovo regolamento vanno contro lo statuto (che vieta appunto la possibilità di essere senatore e consigliere)
    La Corte costituzionale adotta il criterio cronologico (la costituzione è più recente dello statuto) e di fatto (e probabilmente formalmente) abroga l’articolo dello Statuto che impedisce il doppio incarico al senato.
    Questo a meno che uno non creda seriamente che gli Statuti speciali di alcune regioni possano essere sovraordinati rispetto alla Costituzione della Repubblica di cui quelle regioni fanno parte.

    • March per l’Unione Europea

      Magistrale!

    • SPLIT

      Sull’ultimo punto, il ricorso partirà certamente.
      Non sono certo di rango superiore gli Statuti e infatti si appelleranno alla “modifica con intesa”( e adesso sappiamo cosa intenda la CC per intesa), scritta nella stessa nuova Riforma.

      Sulla “conformità” e metodi di elezione, nonchè sulla durata della “transitorietà” stenderei un velo petaloso.

      • SPLIT

        E in ogni caso, mi pare di capire, nonostante le tue granitiche certezze di come “sicuramente si esprimerà la CC”, che si avranno interpretazioni dopo sollevazioni di conflitti e ricorsi.
        Non proprio un bell’inizio

        • HerrX

          eh ma bisognava ” semplificare ” ” velocizzare “

      • Bw

        Veramente la dicitura “modifica sulla base di intese” è prevista solo per le modifiche di adeguamento al nuovo titolo V (capo IV della riforma). NOn vedo per quale interpretazione uno dovrebbe applicarla anche alla modifiche richieste ex art 30 comma 11.
        E per inciso in realtà non sappiamo esattamente cosa intenda la CC per intesa. Nella recente sentenza ha solo stabilito che la legge deve recare la dicitura previa intesa e non previo parere. E ha richiamato la giurisprudenza precedente sul significato di intesa (principio di leale collaborazione, ripetute trattative in Conferenza Stato regioni, ecc.).

        La durata della transitorietà è stabilita nella stessa legge costituzionale che cita il limite di 6 mesi dalla prima riunione della camera nella prossima legislatura per l’approvazione della legge elettorale del senato.
        Può essere che venga di fatto prorogata in caso di ritardi.

        • SPLIT

          Come sai,anche se hai citato persino esponenti del No favorevoli alla tua tesi, il parere non è concorde sull’automatismo.( te ne potrei citare degli altri che sostengono il contrario).
          LA cosa andrà quindi sollevata,andando a dirimere il conflitto in CC.

          E di sicuro si userà l’argomento che nella stessa ipotetica nuova Costituzione, viene sancita la specialità delle Regioni a Statuto Speciale, anche rispetto agli iter di modifica delle Statuto,chiedendo “un’armonizzazione di interpretazione”.

          Fra l’altro,a prescindere di come vada l’esito della CC, faccio solo notare che uno degli argomenti per i quali si è propagandata questa modifica, è per evitare contenziosi.

          Il tuo intervento invece, è tutto incentrato su “esiti certi” della pronuncia della Corte.

          Sulla durata della transitorietà ti prego,il tutto dipende dal grado di conflittualità (indipendentemente dalla qualità che già è pregiudicata dalla scrittura in alto rango) politico della legge che si dovrebbe approvare.
          La “spinta a legiferare “, per alcuni non sarà poi così grande.

          • Bw

            Per ridurre i contenziosi, non per evitare.
            I primi contenziosi dopo la riforma ci saranno. Onida si sta già sfregando le mani.
            Hopefully, saranno pochi (e nonsense come questo degli statuti)

    • Lorenzo

      Ottimo!

    • Nostalgico del Triennio

      Non leggo ma ti do il like lo stesso

    • Fabio Scarpellini

      La conformità alle scelte espresse dagli elettori riguarda i soli consiglieri regionali, non i 21 sindaci nè tanto meno i 5 senatori di nomina presidenziale. Ergo, nessuno potrà dire che “il Senato” è espresso in conformità alle scelte degli elettori. Inoltre, “conformità alle scelte” non vuol dire nulla. Se il candidato Rossi è il più votato della Lombardia, ma il suo partito è il meno rappresentato, quali sono le scelte espresse dagli elettori? Quelle che indicano “forza Rossi” o quelle che dicono che il partito di Rossi non deve essere rappresentato? Se dovessimo basarci sulla scheda promessa da Renzi, ma ad oggi inesistente, dovremmo ritenere valida la prima ipotesi, ma di fatto i consiglieri potranno scegliere la seconda. Se mai quella scheda dovesse esistere, quindi, sarà solo un ulteriore spreco di denaro causato da chi sostiene di aver fatto questa riforma per ridurre i costi della politica.

      • Bw

        “La legge di cui al sesto comma dovrà quindi bilanciare questi due principi: ad eleggere i senatori sono consigli; ma devono farlo in conformità alle scelte degli elettori. ”
        Credo di aver detto tutto

        • SPLIT

          una elezione di secondo livello “mitigata” dal buoncuore.

          • Bw

            mitigata dai dementi della minoranza piddì vorrai dire, che hanno voluto inserire sto casino all’ultimo passaggio

        • Fabio Scarpellini

          No, non hai detto nulla, perchè vale quanto ho scritto. Se il signor Rossi è il candidato più votato in assoluto ma fa parte del partito meno votato in assoluto, qual è la scelta degli elettori? Se la volontà del legislatore fosse stata quella di far eleggere il signor Rossi perchè così si è espresso il popolo, non ci sarebbe stato bisogno del parere vincolante del consiglio. Invece, guarda caso, la parola ultima spetta al consiglio… Credo di aver detto tutto.

        • Fabio Scarpellini

          No, non hai detto nulla, perchè vale quanto ho scritto. Se il signor Rossi è il candidato più votato in assoluto ma fa parte del partito meno votato in assoluto, qual è la scelta degli elettori? Se la volontà del legislatore fosse stata quella di far eleggere il signor Rossi perchè così si è espresso il popolo, non ci sarebbe stato bisogno del parere vincolante del consiglio. Invece, guarda caso, la parola ultima spetta al consiglio… Credo di aver detto tutto.

          • Bw

            Ma più votato in assoluto dove? ma che stai a di’?
            Provo a scrivertelo in stampatello: DIPENDE DALLA LEGGE ELETTORALE PER IL SENATO CHE IL PARLAMENTO APPROVERA’

          • Fabio Scarpellini

            Allora provo a riscrivertelo in stampatello anch’io: QUELLA DELLA LEGGE ELETTORALE E’ UNA BUFALA! La legge elettorale è una legge ordinaria, conta quello che c’è scritto in Costituzione. E la Costituzione, così come pensata nella riforma, non prevede più l’elezione diretta dei senatori. Ergo, voterai secondo la legge elettorale (se davvero la faranno) ma alla fine decideranno i consiglieri!

          • Bw

            Ma bufala de che? Ma l’hai letta sta riforma?
            Art. 57 comma 6 “Con legge approvata da entrambe le Camere sono regolate le modalità di attribuzione dei seggi e di elezione dei membri del Senato della Repubblica tra i consiglieri e i sindaci, nonché quelle per la loro sostituzione, in caso di cessazione dalla carica elettiva regionale o locale. I seggi sono attribuiti in ragione dei voti espressi e della composizione di ciascun Consiglio.”

            Se questa legge dice: alle regionali si vota su due schede diverse e i consiglieri devono ratificare la scelta degli elettori, i consiglieri lo devono fare.
            Se questa legge dice: i consiglieri votano liberamente, i consiglieri votano liberamente.

          • Fabio Scarpellini

            Se questa legge dice… Questa legge dice che non c’è elezione diretta!!! Punto! Se non c’è elezione diretta, puoi mettere tutte le leggi elettorali che vuoi, ma la nomina dei senatori avviene per via del consiglio. Il quale non deve eleggere i senatori “tra i consiglieri più votati”, bensì “in conformità alle scelte”. Mi sembra che la sfumatura sia evidente… Il legislatore ha avuto due possibilità di far sì che la scelta degli elettori fosse univoca: dando loro il voto diretto o stabilendo che i senatori fossero i consiglieri più votati: invece, ha perso entrambe le possibilità e ha dato ai consigli il potere discrezionale di decidere quale nomina sia conforme alla volontà degli elettori! “I seggi sono attribuiti in ragione dei voti espressi e della composizione di ciascun Consiglio” non vuol dire che i consiglieri più votati diventeranno senatori, vuol dire che i gruppi più votati avranno un certo numero di seggi.

          • Bw

            Ma mi stai prendendo per il culo? Li ha letti i miei post?
            Quando mai avrei scritto che l’elezione è “diretta”? O che si devono eleggere i senatori “tra i consiglieri più votati”?
            [tra l’altro, hai una vaga idea di come vengano eletti i consiglieri regionali? perchè se mi dici “consiglieri più votati” mi dai l’impressione di no. In alcune regioni manco ci sono le preferenze; oltre alla dimensione diversa delle circoscrizioni provinciali che rende il numero di preferenze irrilevante]

            Il legislatore non aveva alcuna intenzione di far sì che la scelta degli elettori fosse univoca. Ha deciso invece che i senatori saranno “eletti dal consiglio, in conformità alle scelte degli elettori” cioè ha scelto di lasciare due principi confliggenti (di cui la Costituzione è piena) e di demandare alla legge elettorale ordinaria la definizione di quale dei due prevale.
            Se la legge approvata ai sensi del 57 comma 6 dirà: alle regionali gli elettori votano su due schede diverse e i consiglieri devono ratificare la scelta degli elettori, i consiglieri lo dovranno fare.
            Se questa legge dirà: i consiglieri votano liberamente, i consiglieri voteranno liberamente.
            Che è quello che dico dall’inizio.

          • Fabio Scarpellini

            Mi sembra evidente che sei tu a non aver letto i miei post. Quando mai avrei scritto che tu hai scritto che l’elezione è diretta? Io ho scritto che non è più prevista l’elezione diretta, cioè che non era volontà del legislatore quella di lasciare che ad avere la parola ultima sulla nomina dei senatori fosse il popolo. Da qui l’ovvia conseguenza che la legge elettorale sarà una bufala, e che i consigli decideranno come vorranno. Sulla “vaga idea” che dovrei avere su come vengano eletti i consigli regionali, ti dico solo che sono al mio secondo certificato elettorale, qualche volta di votare è capitato anche a me. E vorrei continuare a poterlo fare: dunque, voterò NO.

          • Bw

            Che non sia più prevista l’elezione diretta è un fatto
            Che l’elezione indiretta necessiti di una legge elettorale che a la regoli, prevista dall’art. 57 comma 6 è un altro fatto
            Che questa legge elettorale dovrà tener conto contemporaneamente (e fino a un certo punto liberamente) dei due principi: “elezione da parte dei consigli” e “conformità alle scelte degli elettori” è un terzo fatto.
            E’ quello che ho detto nel primo post a cui hai risposto. Se stai dicendo la stessa cosa buon per te.

            Votare tante volte alle elezioni in una regione non significa conoscere il sistema elettorale di quella regione; né quello delle altre.
            Tranquillo che anche se vince il si’ puoi continuare a eleggere i consiglieri regionali. Poi vota come ti pare.

          • Fabio Scarpellini

            Nel tuo primo post avevi scritto “l’obiettivo del legislatore nell’inserire quell’espressione è stato proprio dare la possibilità agli elettori di partecipare direttamente al processo di selezione dei senatori.” Io ho evidenziato che se questo fosse stato l’obiettivo del legislatore, avrebbe lasciato l’elezione diretta: invece l’ha tolta, lasciando la decisione ultima ai consiglieri. E questo è un fatto. Che la frase “in conformità alle scelte” si presti volutamente a più interpretazioni è un altro fatto. Sul resto, non ritengo di dovermi esprimere ulteriormente: se davvero pensi che io non sappia come si compone un consiglio, per usare parole tue, buon per te.

          • Bw

            “possibilità di partecipare direttamente al processo di selezione” non vuol dire “elezione diretta”.
            L’obiettivo non era dare l’elezione diretta. L’obiettivo era garantire questa possibilità (parole testuali, oh). Se questa possibilità diventerà realtà o meno dipenderà dalla legge elettorale del senato, che è quello che, ancora una volta, dico dall’inizio.

            Sì, lo penso. Poi spero avendoti stuzzicato tu ti sia andato a leggere le varie leggi elettorali regionali. E ti sia reso conto che dire “consiglieri più votati” ad oggi non abbia alcun senso.

          • Fabio Scarpellini

            Dunque, l’obiettivo era togliere una possibilità che c’era, quella dell’elezione diretta, per dare qualcosa di simbolico, non di certo per ridare la possibilità tolta: che è quello che dico dall’inizio.
            Il mio “consiglieri più votati” era un virgolettato in contrapposizione a “in conformità alle scelte”, vale a dire un titolo che serviva proprio a far capire che i consiglieri faranno di testa loro. Mi sembrava evidente che non potessi dire “in Sicilia dovranno scegliere tra.. e…”, “in Puglia tra… e…” e via discorrendo. Se poi ti occorreva un pretesto per cercare di cogliermi in castagna, mi spiace, avresti avuto più possibilità cercando tra gli errori di ortografia.

          • Bw

            O santoddio parlavo dei passaggi parlamentari della riforma. Quella dicitura è stata inserita nell’ultimo passaggio al Senato; prima non c’era e l’elezione era obbligatoriamente fatta dai consigli regionali in libertà.
            Con quella si è inserito (per volontà dei minorati piddì) un principio confliggente che va per forza di cose risolto dalla legge ordinaria. E i motivi sono esattamente quelli che ho detto io (dare la possibilità agli elettori di partecipare, nei modi previsti dalla successiva legge ordinaria) basta rileggersi le discussioni parlamentari.

            Potevi scrivere quello che ti pare. Ma dire che “il legislatore avrebbe potuto scrivere che vanno eletti i consiglieri più votati” non è una soluzione.

          • Fabio Scarpellini

            Continuiamo a ripetere le stesso cose. Tu ti ostini a dire che bisognerà aspettare la legge elettorale, io ribadisco che se la volontà fosse stata quella di lasciare al popolo la possibilità di scegliere, allora non avrebbero tolto al popolo questa possibilità. Dunque, la certezza è che per ora hanno accontentato la minoranza del PD per farli star buoni; ma possiamo anche essere certi del fatto che in seguito li gabberanno, per quanto ho scritto prima.

            Su cosa devo scrivere io, se permetti, decido io. Avevo scritto “…la nomina dei senatori avviene per via del consiglio. Il quale non deve eleggere i senatori “tra i consiglieri più votati”, bensì “in conformità alle scelte””, evidenziando così che l’art. 57 non indica in alcun modo che il nominando senatore sia definito per legge
            . Era con tutta evidenza una semplificazione, peraltro facilmente capibile (a patto di volerla capire), per evitare di dover riportare tutti i casi possibili, in quanto il termine fondamentale rimaneva sempre l’ultimo, “in conformità alle scelte”, La prossima volta che so che ci sei anche tu ti riporto tutto lo schemino delle varie possibilità. Su foglio Excel.

          • Bw

            La differenza è che io dico la verità basata sulle attuali disposizioni di legge (bisogna aspettare la legge elettorale)
            Tu fai illazioni basate sulle tue convinzioni e previsioni personali.
            Tutto qui.

          • Fabio Scarpellini

            La differenza è che io uso la logica (non si cancella una legge costituzionale per ripristinarla con una legge ordinaria), tu vivi sperando che si rimedi in seguito alle storture presenti. E non occorre che io ti dica che fine fece quello che visse sperando…

          • Bw

            Io non spero un cazzo, sono sempre stato per l’elezione completamente indiretta del senato.
            Purtroppo in Costituzione c’è scritto altro, e mi limito a quello.

            E comunque sì, in astratto ha senso cancellare un vincolo dalla Costituzione (obbligo di elezione popolare diretta) per lasciare determinare la questione alla legge ordinaria, se uno non la ritiene così importante.

          • Fabio Scarpellini

            No, non è così: non si eliminano parti della Costituzione perchè non ritenute importanti, altrimenti ad ogni legislatura ci sarebbe chi vuole eliminare una parte e chi un’altra, introducendo al suo posto una legge ordinaria che dica la stessa cosa. Si eliminano dalla Costituzione le parti ritenute dannose per poterle sostituire con altro. Ma anche a logica, scusa! Ti pare possibile che Renzi abbia eliminato una cosettina come l’elezione diretta del Senato, quella che da sola vale buona parte degli elettori che voteranno no (tanto da indurlo a pochi giorni dal voto a inventarsi una scheda elettorale fittizia per cercare di recuperare un po’), così, solo perchè in fondo era inutile e poteva essere sostituita da una legge ordinaria? L’ha eliminata perchè non fa parte dello scopo previsto nella relazione che fu presentata per spiegare la riforma. E lo scopo era chiaro e scritto nero su bianco: la nostra costituzione dà troppo potere al popolo, occorre ridurre questo potere per andare incontro alle necessità economiche della UE. Insomma, quanto voleva la JP Morgan… Ti linko un video, se già non l’hai visto. Comincia con Napolitano, ma puoi scorrerlo finchè non arriva al testo della relazione di cui ti ho appena parlato. https://www.facebook.com/websocialtv/videos/1291881967550692/

          • Bw

            Occhei siamo arrivati al video del gomblotto e alla JP Morgan
            Direi che si è detto tutto, buona giornata

          • Fabio Scarpellini

            Guarda, del video e del gomblotto mi interessa poco o nulla. Quello che ti avevo chiesto di guardare era il testo della relazione. Se poi vuoi arichiviarlo sotto la scritta “gomblotto” per non avere il problema di doverci ragionare sopra con la tua testa, buon per te. Buona giornata.

  • Sweps

    Fondamentalmente è più bello dire di sì

  • umberto

    Ribadisco:

    Se la Costituzione dice che i Senatori sono eletti dai consiglieri regionali,
    una legge ordinaria che attribuisca ai cittadini l’elezione dei Senatori, sarebbe incostituzionale.
    State attenti a chi racconta bestialità giuridiche, informatevi, studiate

    • Bw

      Certamente, l’elezione definitiva spetta comunque al consiglio. Quanto questa elezione sia “libera” o una “formalità” di adeguamento alle scelte degli elettori dipende dalla legge ordinaria

      • Stigni – Go Lincoln Go

        E se il consiglio non si uniforma cosa succede?

        • KLAATU BARADA NIKTO

          Specificherà qualcosa la legge ordinaria, suppongo

        • Signor K

          Li si crocifigge in sala mensa! 🙂

        • Bw

          Dipenderà da cos’è previsto nella legge elettorale, I guess
          Tendenzialmente l’elezione sarebbe nulla. Non so poi a chi competa il ricorso

  • Zos

    Non capisco la de Girolamo, ma dove è stata in questi anni?

  • Fabio Scarpellini

    Mi spiace, ma una simile analisi era già stata fatta dalla Stampa e cozza con la vostra: http://www.lastampa.it/2015/10/12/italia/politica/il-nuovo-senato-stravince-il-pd-7Zf7sj5Rku2bl8R81Im48N/pagina.html

    • Signor K

      Faes è pakato dal PD.

    • Antonio.

      E tu sei sicuro che quella della Stampa sia corretta ?
      Ci sono per dire giornalisti che ipotizzavano il Texas alla Clinton
      perchè a metà dello spoglio aveva il 48,6% e Trump il 47,2%.
      Ma non sapevano che era dovuto solo al fatto che per prime erano arrivate più sezioni da Dallas e Houston,roccaforti Dem.
      Quindi quello che si legge sui giornali non è detto sia sempre vero.

    • Lorenzo

      Quell’analisi è a ca**o

    • Michele

      Ce ne faremo una ragione..

      • Nostalgico del Triennio

        Una mia amica Renzotta voterà NO…sti giorni avrò da fare 😀

        • Michele

          Eh ma se pure i renzotti votano NO 😛

          • Nostalgico del Triennio

            È stata peggio di una cortellata…da lei non m lo sarei mai aspettato

          • Michele

            Qua in Veneto aria pesantuccia..

        • Antonio.

          Hai ancora 107 ore e mezza di tempo.

      • Fabio Scarpellini

        Lo so. Anche per me prendere atto del fatto che non siete infallibili è dura, ma me ne farò una ragione anch’io.

    • Stigni – Go Lincoln Go

      Già che dicono che hanno usato il D’Hondt ti fa capire la credibilità di quei numeri…

      • Fabio Scarpellini

        Non è così. Il metodo D’Hondt è stato applicato per calcolare variazioni dovute a ribaltoni all’interno delle Regioni. Lo schema del nuovo Senato, invece, è semplicemente basato sull’applicazione della riforma nel caso entrasse in vigore oggi, con le regioni attuali.

        • Stigni – Go Lincoln Go

          Usano il D’Hondt per distribuire i seggi in Veneto…

          “Con questo assetto (applicando il metodo D’Hondt per l’assegnazione dei seggi), ai sostenitori di Zaia andrebbero 4 senatori (oltre al sindaco) e gli altri due al Pd.”

          Poi non è vero che il sindaco va alla maggioranza per default. Ma rientra anche lui nel conto…

          In Veneto a noi esce:
          Cdx 4 (di cui il sindaco)
          Csx 1
          M5S 1
          Tosi 1

          • Fabio Scarpellini

            Ok, ti do ragione sulla prima parte, avevo male interpretato il testo. Sulla seconda, però, trovo evidente che il sindaco espresso dalla maggioranza del consiglio apparterrà comunque al partito di quella maggioranza.

          • Stigni – Go Lincoln Go

            Si ma è contato nei 4, non ha un’elezione a parte

          • Fabio Scarpellini

            Non mi riferivo all’esempio del Veneto, dicevo solo che pensare che “il sindaco non vada alla maggioranza per default” è una pia illusione: quale maggioranza di consiglio nominerebbe mai il sindaco appartenente a un altro partito?

          • KLAATU BARADA NIKTO

            Penso sia possibile in regioni con solo 3 senatori

  • Nostalgico del Triennio

    Mi pare non ci sia nient’altro da aggiungere

  • Antonio.

    L’Oregon nel 2000 vide per poco la vittoria di Gore per 47% sul 46,5% di W Bush.
    Ed anche nel 2004 per 51,3-47,2 vinse Kerry.
    Adesso invece ha vinto 49,8 a 38,3 la Clinton.
    Come mai questo spostamento sul Dem solid in Oregon ?
    Qui a differenza della California non ci sono latinos messicani mi pare.

    Washington invece era già più Dem,50,1 a 44,6 per Gore e 52,8 a 45,6 per Kerry.
    Adesso 52,9 a 37,1 per la Clinton,ma col 10% ai terzi.

    • Zos

      sia per fattori demografici, le minoranze hanno un tasso di fecondità più elevato, tendenzialmente negli stati uniti la gente va a vivere in luoghi più affini anche a livello di mentalità. Molti dagli stati più in crisi si spostano verso il pacifico. Aggiungo, che Trump ha puntato molto sell’elettore medio bianco degli stati in crisi, dove la crescita della popolazione è inferiore rispetto alle zone costiere.

    • gorros

      Per me Trump non ha fatto proprio campagna in tali stati

  • Sbarabbapilo

    Speriamo che questo Senato rimanga nei sogni di Lillo e non si trasformi mai in realtà.

  • Antonio.

    Benton County in Oregon:

    Clinton……..58,386…….48.41%
    Trump………26,890…….22.29%
    Write-ins…..26,768…….22.19%
    Johnson……..5,384………4.46%
    Stein…………..3,190………2.64%

    Per chi saranno stati tutti quei write-ins ?

    http://uselectionatlas.org/RESULTS/statesub.php?year=2016&fips=41003&f=1&off=0&elect=0

  • Geronimo ignore alien orders

    Sento dire in tv dai sostenitori del SI che in molti paesi europei i rappresentanti del senato sono scelti con elezione di II livello, tranne che in paesi sottosviluppati come la Romania dove c’è l’elezione diretta.
    E la conclusione è che se voti No diventi come la Romania!
    Questo è il livello del dibattito!
    Questo non è populismo è ipnosi!

    • SPLIT

      **citofonare Vainer.

      Mentre adesso diventeremo fichi come???
      (protip : il primo che dice Germania rischia)

      • Geronimo ignore alien orders

        L’ha detto ha citato i paesi che hanno inventato la democrazia e il costituzionalismo, Francia, Germania e Inghilterra

      • A B beve le tue lacrime

        Che trall’altro la germania è federalista e noi cazziamo il federalismo…

        • Vainer

          Loro ci sono per storia, noi per le palle del buon Bossi peraltro meglio del buzzurro attuale

      • Vainer

        Fichi come la Romania o perbacco!!

    • Signor K

      Come dicevo prima mi sembra che il livello sia quello in entrambi gli schieramenti.

      • SPLIT

        strano ,qualunquemente non ti ho visto fare osservazioni scritte a tali paragoni.
        Ma sono contento anzi mi onoro,di aver sempre pronta riposta .

        • Signor K

          Basti già tu che ne posti qualche centinaio al giorno, per non parlare dello sciame di grillini. 😛

    • Vainer

      E’ la verità, ma siccome ci dobbiamo allineare alle più forti e antiche democrazie, va benissimo la compagnia della Romania

  • Bw

    (Visto che ero in mezzo ad alcune discussioni, devo scappare per 1h e mezza. Se cè altro rispondo dopo)

  • Stigni – Go Lincoln Go

    Attualmente il Senato ha 315 eletti + senatori a vita nominati dal pdR + ex presidenti

    Per i senatori a vita nominati ci sono due interpretazioni:
    La Pertini-Cossiga afferma che ogni presidente ne può nominare 5 a prescindere da quanti ce ne sono in vita.
    La Einaudi-Scalfaro afferma il presidente può nominarli fino al raggiungimento nel numero totale i numeri vita a 5.

  • Nostalgico del Triennio

    Voglio un SÌ vincente col 51% grazie ai voti esteri e alla Campania

    • A B beve le tue lacrime

      Io voglio l’harem finanziato coi soldi del papi, se vuoi facciamo a metà

  • Sbarabbapilo
    • Signor K

      Pakano pure Buzzfeed?

    • Geronimo ignore alien orders

      devo pagare 0,99 euro al mese per leggere questa mondezza?

  • HOTDOG

    ok ho fatto su FB il mio appello a votare NO oltre a mettere ”io voto NO” (un’immagine mia personalizzata, non quella di Salvini o del sito ufficiale del comitato del NO o quant’altro) come immagine del profilo, non so in quanti lo leggeranno che non è che ho milioni di seguaci ma il mio dovere l’ho fatto

    • SPLIT

      google: boschi cetto la qualunque molesta video

  • Diè

    Sul twitter di Brunetta (scusate!) una partita di calcio clandestina, questa mi mancava!

    • Nostalgico del Triennio

      Mannheimer 54-46…SÌ anche qui in recupero rispetto all’ultima

      • Sbarabbapilo

        Che dice il partito? i sondaggi piddini cosa vi dicono? ti vedo positivo.

        • Nostalgico del Triennio

          Peppe <3 al 130%

          • Sbarabbapilo

            Non mi fare venire un orgasmo.

          • Nostalgico del Triennio

            Prova con la mano destra

      • Diè

        In realtà dice che scorsa settimana era arrivato a soli -5

        • Nostalgico del Triennio

          Non mi risulta, poi controllo

          • Diè

            Lo scrive nel commento alla partita, penso non sia uscito settimana scorsa

    • Michele

      Renato o moglie??

      • Diè

        Fanno il profilo condiviso ora, come le coppiette su facebook

  • Fabio Scarpellini
    • Sbarabbapilo

      Che dio ce ne scampi.

    • KLAATU BARADA NIKTO

      Qua mancano un bel po’ di liste regionali però, o li hanno aggregati a partiti nazionali sulla base della vicinanza politica?

      • Stigni – Go Lincoln Go

        Poi UV due seggi? Ma dove li vedono??

        UV ha 13 seggi in consiglio regionale su 35 ed elegge due Senatori?!?!

    • Stigni – Go Lincoln Go

      È sballato. Distribuiscono consiglieri e sindaci in maniera separata.

      Poi è una proiezione del 2015 non so su che testo.

    • Nostalgico del Triennio

      Magari fosse così!!

      • Fabio Scarpellini

        Caspita! Un senato non eletto da nessuno, reso “in pectore” da un presidente del consiglio non eletto da nessuno sulla base di una riforma che non era prevista in nessun programma elettorale; il tutto sotto l’egida di un partito che con una buona dose di sfacciataggine si autodefinisce “democratico”, e tu saresti contento per questa soluzione che di democratico non ha proprio nulla? Complimentoni!

        • Nostalgico del Triennio

          No vabbè, l’ennesimo delirio supercazzoloso no eh

          • Fabio Scarpellini

            Che ci vuoi fare: è Renzi che ci chiede di entrare nel merito…

  • Antonio.

    Maine:

    Elezione———% Dem———% Rep———-
    2000……………..49,1%…………..44,0%…….
    2004……………..53,6%…………..44,6%……
    2008……………..57,7%…………..40,4%……..
    2012……………..56,3%…………..41,0%……..
    2016……………..47,9%…………..45,2%……….

    Il Maine torna swing da Dem solid che era ?

    • Michele

      Nel New England Trump non è andato poi malissimo..

      • Antonio.

        A parte le sconfitte di misura in Maine e NH infatti avere superato il 40%
        in NJ,Connecticut e Delaware non è male.

        • Michele

          Altro dato importante da considerare, non so se magari per una Clinton più debole..

  • Antonio.

    -107 ore.

  • SPLIT

    Vedi che il termine “in conformità”, Il Nostro e claque, l’hanno già declinato.
    Senza ancora neanche una legge, esistono già le schede.( e si scrive il nome neh)

    Come è successo per l’Italicum,tra l’altro, anche lì andava in giro a sbandierare schede.
    Non un buon auspicio.

    Proporrei inoltre di avvisare Nardella e Romano perchè manca l’apposito spazio per scegliere la rosa dei Sindaci/senatori

    https://uploads.disquscdn.com/images/33f48d460caf716ef660efa9029f6de14daf3b813a08716db39f24c2f72c2587.png

    • Sbarabbapilo

      E’ una delle più grandi bufale della storia.

    • Stigni – Go Lincoln Go

      LOOOL le preferenze dei consiglieri sono in circoscrizioni provinciali, mentre i senatori devono avere uninominali bilanciati.

    • Geronimo ignore alien orders

      A questo punto chiunque potrà pubblicare il fac simile di qualsiasi puttanata!

  • Sbarabbapilo

    Ma i giornali del Partito Democratico perché attaccano la Raggi a pochi giorni dal Referendum? Pensano veramente di spostare voti verso il sì? a volte non li capisco proprio…
    Il grande scoop di oggi sarebbe che la Raggi, secondo la Raineri piddina, si chiudeva nelle stanze con Marra e un altro collaboratore a parlare. Oh… che scandalo… 11111!!!1 dimissioni!!111

    • Marco

      solito fango come facevano con il cdx, ora li capisco

    • Nostalgico del Triennio

      Bergoniaaaaa

      • Sbarabbapilo

        Mi mancavano le tue grandi argomentazioni. Aspetto il giorno in cui farai un commento con più di 5 parole. <3

    • Melinda Greatmindsdiscussideas

      La Raineri è invidiosa… XD

  • SPLIT

    Premessa : la flex-security Ichiniana , dalla quale deriva quella “storpiaggine” del Jobs Act, nasce in Danimarca.
    Come infatti sostenere alta flessibilità senza una spesa pubblica ingente per la ricollocazione/politiche attive?

    https://twitter.com/OECD/status/803903156593758208

    • Signor K

      La Danimarca però aveva una spesa pubblica alta in generale, con o senza flexsecurity, poi sì, niente è gratis.

      • Michele

        E’impossibile paragonare un paese con la popolazione e la struttura della Danimarca all’Italia, poi omettono il dato italiano..

  • SPLIT

    Si chiama legge Chiti-Fornaro.
    Persino il secondo firmatario sente odore di truffa

    https://uploads.disquscdn.com/images/7ebb41b4284d203f3af9de5681766be9568ddb9bb6e67443862c21b1262fa076.jpg

    • Stigni – Go Lincoln Go

      Il PRIMO firmatario. Gli ho scritto su FB e gli ho segnalato alcuni punti dubbi di quella legge.

      • SPLIT

        Ma dall’intervista si capisce che neanche sarà quella la proposta nel dettaglio.
        Senatori che gli dicono altro,numero delle schede,tempistica di approvazione.
        Però le schede le abbiamo , e sentendo il Nostro&compagnia abbiamo già bell’e pronta anche la lagge.

        • SPLIT

          **my Fault, ho usato l’espressione diffusa riferirmi a Chiti come primo firmatario , anche perchè è quella portata avanti dalla Narrazione,per evidenti motivi.Dettaglio di propaganda.

          • Stigni – Go Lincoln Go

            Infatti io la cito sempre come la Fornaro-Chiti, cmq Chiti non è neanche il secondo firmatario visto che tolto il primo gli altri sono in ordine alfabetico.

          • SPLIT

            devo stare attento al Renzotto che è in me? 🙂

          • Stigni – Go Lincoln Go

            Va beh ci sta non è questo grande errore

  • SPLIT
  • Geronimo ignore alien orders

    Ma il refrain non era stiamo votando per la riforma costituzionale e non per il la legge elettorale…il combinato disposto de che, ecc… con risatina a chiusura?

    • Michele

      E’ vero, non stiamo votando per la legge elettorale..

    • dart

      e anche “nel merito”.
      poi però “voti come quelli”, “resta un sistema rumeno”, e slogan bellissimi ma fuorvianti….

      • Vainer

        Ma la Romania è un gran bel paese sin da quando era la Dacia (non confondere con l’auto)

        • dart

          non devi dirlo a me.
          slogan un po’ razzista, tra l’altro….

          • Vainer

            Perchè razzista, Spartucus non era di quelle parti?

          • dart

            dico che dire una cosa tipo “restiamo un paese come la romania” è un tantino dispregiativo e razzista verso i rumeni……..

          • Polibius

            Tracia

  • A B beve le tue lacrime

    Ho appena avuto il piacere di vedere uno del PD dare del telecomandato alla Degirolamo (bhe, scusate, giustamente direi) e lei che risponde pan per focaccia dicendo che lui deve rispondere al suo padrone (Renzi). A quel punto la conduttrice è intervenuta per intimare alla Degirolamo di non offendere (giustamente). Ma perchè non l’ha fatto anche per proteggere la Degirolamo? Ormai è veramente così placido che “certi membri della destra” sian gli schiavetti di Berlusconi che nessuno ci fa proprio caso?

    • Nostalgico del Triennio

      KI LA PAKA??

    • dart

      se l’ha fatto la maga, è normale routine….

  • Antonio.

    Florida swing-state per eccellenza:

    Elezione————-% Rep—————% Dem—————% variazione——-
    2000………………….48,85%………………48,84%…………..+0,01% Rep…………..
    2004………………….52,1%………………..47,1%…………….+5,0% Rep…………….
    2008………………….48,1%………………..50,9%…………….+2,8% Dem…………….
    2012………………….49,0%………………..49,9%…………….+0,9% Dem………….
    2016………………….48,6%………………..47,4%…………….+1,2% Rep…………..

    • Michele

      In Florida mi pare che entrambi abbiano aumentato il numero di voti rispetto ad Obama e Romney 2012, evidentemente pesa la crescita demografica ed una migliore performance di Trump nelle zone rurali..

      • Antonio.

        Si,Trump è a 4,617,886 Romney era a 4,163,447 quindi +454.439.
        La Clinton è a 4,504,975 Obama era a 4,237,756 quindi +267.219.
        Così lo svantaggio di 74.309 del 2012 è diventato un vantaggio di 112.911.

  • Andy Carter

    Su LadBrokes scende ancora la quota del NO, da 1.285 a 1.25:
    http://sports.ladbrokes.be/fr/e/4643291/Italian-Constitutional-Referendum

  • Antonio.

    Ohio.

    Elezione——————% Rep———–% Dem———-% variazione———
    2000………………………..50,0%…………….46,5%………….+3,5% Rep…………
    2004………………………..50,8%…………….48,7%………….+2,1% Rep………..
    2008………………………..46,8%…………….51,4%………….+4,6% Dem……….
    2012………………………..47,6%…………….50,6%………….+3,0% Dem………..
    2016………………………..51,3%…………….43,3%………….+8,0% Rep……..

    • Nostalgico del Triennio

      Qui è crollata proprio la Clinton

    • Michele

      Qua la Clinton ha perso 500mila voti circa rispetto ad Obama 2012 e Trump ne ha guadagnati 200mila su Romney, probabilmente pesa l’astensione di parte dell’elettorato nero se non proprio un travaso a favore di Trump..

      • Signor K

        Penso entrambe le cose.

        • Michele

          Anche gli altri candidati sul 2012 hanno guadagnato..

  • SPLIT
    • Signor K

      Questa è già una posizione più sensata, almeno non ne fa una guerra di religione.

  • alfa, ☭ ✪ figlio di K

    CENTROSINISTRA LOOOOL

    FAES bocciato

    • Signor K

      Nel senso che nel calderone ce ne sono anche un paio dei vostri? 😛

      • alfa, ☭ ✪ figlio di K

        ma per favore

        • Signor K

          Non so, chiedevo, per quelli che ha messo lui la classificazione CSX mi pare adeguata.

          • alfa, ☭ ✪ figlio di K

            ma non esiste nessun csx dal 2008, smettiamola.

          • Signor K

            Beh, era per dire che sono comunque di quell’area, altrimenti bisognava classificare tutti come “altri”.

          • alfa, ☭ ✪ figlio di K

            ma quale area? Definiamola, così vediamo quale sarebbe questa fantomatica area.

          • Signor K

            Non area nel senso che sono alleati, ma uno dei Verdi è chiaro che lo classifichi nel CSX e uno del partito di Fitto nel CDX per dire, poi magari vota sempre contro, però sempre in quell’area rimane, è una convenzione, mica ha per forza un significato politico.

          • alfa, ☭ ✪ figlio di K

            ma perchè? Vorrei qualcuno lo spiegasse. I Verdi col CSX non c’entrano nulla, tra l’altro.

  • Vainer

    Comunque vada ormai si possono tirare le somme. C’è grande orgoglio nel vedere come la maggioranza degli italiani, soprattutto i giovani, a spada tratta difendano le nostre meravigliose istituzioni nate dalla resistenza 70 anni fa.

    • SPLIT

      Anche Scalfarotto nel 2006 era ggiovane

      • Vainer

        Soprattutto la nostra destra ora veramente definibile repubblicana come in Francia

        • SPLIT

          il superamento del bicameralismo perfetto c’era già allora.Fatto che per te è la condizione principe del consenso alla Riforma.
          Devi rimediare all’errore, caro Vainer.

          • Vainer

            Erano stati perfetti! Benissimo subito dopo la guerra il bicameralismo perfetto e discutendo dell’altra forma avevano lasciato aperto un pertugio per il futuro. Evidentemente Renzi un errore l’ha fatto pensando che i tempi fossero maturi. Invece siamo ancora acerbi

        • PaoLo

          Finalmente non ci romperanno più i maroni.

    • Michele

      Ma tu pensi che la maggior parte lo faccia per difendere le istituzioni da chissà quale deriva autoritaria, in realtà semplicemente votano contro Renzi..

      • March per l’Unione Europea

        Ma tu pensi che lui fosse serio?

        • Michele

          E’ ovviamente ironico ma c’è una parte del fronte del NO che vota per preservare le istituzioni anti-fasciste e salvarci dalla deriva autoritaria..

          • March per l’Unione Europea

            Non metto in dubbio che ci sia gente convinta che questa riforma ci porti verso una deriva autoritaria. Gli hanno detto così e si fidano.
            Peggio per tutti.

          • Vainer

            E ci credono pure …ancora

      • Vainer

        Maxi trollata la mia

      • Il novecento è finito

        La deriva autoritaria può non esserci con Renzi ma senza Senato eletto a base regionale o altri contrappesi assenti in tale riforma, può avvenire sempre, da destra come se non soprattutto da sinistra. Lo scrivo per l’ennesima volta: se avete due soldi da parte votate no, perchè lo spread rientra mentre invece non correte il rischio che
        il Bersani di turno vi faccia la patrimoniale col 29% dei voti ma il 55% in Parlamento
        (così nel 2013 senza l’attuale Senato e con quello nuovo).

  • Diè

    Record di ascolti per DiMartedí, Silvio profeta del piccolo schermo

    • Vainer

      Questa Italia che non cambia mai. Immagina se poi come ha detto a Strasburgo lo assolvano asfalta tutti o perlomeno ci va vicino

      • Michele

        Pensa a Travaglio quando sarà contento per la sconfitta di Renzi e si ritroverà Silbio 😛

  • Sbarabbapilo
    • Nostalgico del Triennio

      Quali mi consigli?

  • SPLIT
  • Il novecento è finito

    Per Ladbrokes Si da 5/2 a 11/4 e no da 2/7 a 1/4. Nonostante i sondaggi clandestini amici, il Nostro
    viene indicato da osservatori neutrali sempre più in difficoltà.

    • Vainer

      Speriamo nell’effetto Trump che era a 4

      • Lorenzo

        Era a 4.5

        • Vainer

          Il giorno prima variava da 4,5 poi andato a 4 e finito a 3,5. Almeno dove ho giocato io

          • Il novecento è finito

            Di fronte alla parola speranza taccio.Spes ultima Dea.

          • Vainer

            Qui veramente è una specie di speranza matematica. E comunque che debbo fà

          • Il novecento è finito

            Ti dico quello che faccio io in casi simili: mi rassegno quasi del tutto e mi distraggo almeno fino agli exit poll per poi quasi sempre rassegnarmi definitivamente.

  • Lorenzo

    Processo Banca Etruria, tutti assolti: non ci fu alcun ostacolo alla Vigilanza
    Prosciolti l’ex presidente, l’ex dg e il direttore centrale

    • Vainer

      Quindi anche il babbo?

    • Nostalgico del Triennio

      Dalla regia mi consigliano una nuova marca di pop corn

    • alfa, ☭ ✪ figlio di K

      ovvio, ne avete mai visto uno che scrive su carta “è colpa mia”? 😀

    • Sbarabbapilo

      Magistratura Democratica sta facendo un ottimo lavoro in vista del refe… 😀

  • Antonio.

    Texas.

    Elezione———% Rep——% Dem———% var————
    2000………………59,3%………38,0%………..+21,3% Rep…
    2004………………61,1%………38,2%………..+22,0% Rep…
    2008………………55,4%………43,6%………..+11,8% Rep..
    2012………………57,1%………41,4%………..+15,7% Rep
    2016………………52,3%………43,2%………..+9,1% Rep

    Qui segnale negativo per i Rep.
    In voti assoluti rispetto al 2012 la Clinton ne ha preso 550000 più di Obama e Trump
    solo 110000 più di Romney,quindi il vantaggio Rep è calato d 1,2 milioni di voti ad 800k.

    • Roberto

      Nel 1996 i rep hanno vinto solo di 4% mi pare.

  • Nostalgico del Triennio

    Ovviamente sul Falso un trafiletto che per vederlo ci vuole una lente d’ingrandimento di ultima generazione

    • Geronimo ignore alien orders

      In prima pagina sul FQ, mentre non c’è nulla su R sull’esposto per le firme false a Siracusa

  • Lorenzo

    Il comitato per il No chiede l’annullamento del voto di Briatore.

  • Antonio.

    Pennsylvania.

    Elezione————-% Dem————% Rep———-% variazione———
    2000…………………..50,6%……………..46,4%…………….+4,2% Dem………
    2004…………………..50,9%……………..48,4%…………….+2,5% Dem………
    2008…………………..54,5%……………..44,2%……………+10,3% Dem……..
    2012…………………..52,0%……………..46,6%…………….+5,4% Dem………
    2016…………………..47,3%……………..48,4%…………….+1,1% Rep…….

    Quindi Pennsylvania più Dem,ma a parte il 2008 con distacchi netti ma non altissimi.

  • Lorenzo

    Donald J. Trump ANNUNCIA: “HO DECISO DI LASCIARE LE MIE AZIENDE PER DEDICARMI A TEMPO PIENO ALLA GUIDA DI QUESTO MAGNIFICO PAESE”.

    • alfa, ☭ ✪ figlio di K

      “Gli Usa sono il paese che amo…”

  • alfa, ☭ ✪ figlio di K
  • Antonio.

    Michigan.

    Elezione—————% Dem——————–% Rep———% variazione———
    2000……………………..51,3%………………………46,1%……………+5,2% Dem…….
    2004……………………..51,2%………………………47,8%……………+3,4% Dem……
    2008……………………..57,3%………………………40,9%………….+16,4% Dem….
    2012……………………..54,0%………………………44,6%……………+9,4% Dem…..
    2016……………………..47,3%………………………47,5%……………+0,2% Rep………

    Qui ribaltone,però c’è da dire che il voto Dem era legato a Detroit,mentre i Rep hanno
    vinto bene a parte il 2008 nelle zone rurali.

  • alfa, ☭ ✪ figlio di K

    http://www.cini92.altervista.org/discorsoberlusconi.html

    pura poesia!

    <3 <3

    "L'Italia è il Paese che amo. Qui ho le mie radici, le mie speranze, i miei orizzonti. Qui ho imparato, da mio padre e dalla vita, il mio mestiere di imprenditore. Qui ho appreso la passione per la libertà."

    lacrimucciaaa

    • alfa, ☭ ✪ figlio di K

      Che poi il padre faceva il bancario LOL

  • Geronimo ignore alien orders
    • alfa, ☭ ✪ figlio di K

      che accento british 😀 però le è scappato un “theirs”, subito corretto 😀

  • alfa, ☭ ✪ figlio di K

    Noi scherzavamo, ma Trump ha messo davvero un ex-G&S al Tesoro 😀

  • Luca con i #Raggirati

    Il SI vola nei sondaggi…è fatta, Renzi ha vinto di nuovo…

    • Antonio.

      Che tempo fa oggi a Torino ?

      • Luca con i #Raggirati

        freddissimo ma sereno…

        • Antonio.

          Allora domani vengo.

          • Luca con i #Raggirati

            domani dovrebbe essere bello…copriti però, che si gela 😀

          • Antonio.

            Senza dubbio. 😉

          • Luca con i #Raggirati

            sai, non è Genova 😀

          • Vainer

            Mah si sta bene, col sole si percepisce meno

          • Luca con i #Raggirati

            senza dubbio…meglio sto freddo che la pioggia di sicuro…

      • Lorenzo

        C’è il gelo. Siamo in una nuova era glaciale.

  • Stigni – Go Lincoln Go

    Ah lo sapete la parte interessante?

    Si possono fare cambi di residenza fittizzi e quindi votare mediamente più volte per il senato.

    • Signor K

      Si vabbè ma chi è che ha voglia di fare sto sbattimento. 😛

      • Geronimo ignore alien orders

        gratis penso in pochi

      • Luca con i #Raggirati

        tu no, io no…molti si 😀

      • alfa, ☭ ✪ figlio di K

        La repubblica dei vabbè…

        • Signor K

          Cioè tu pensi davvero che quelli che fanno più cambi di residenza in pochi anni inciderebbero sul voto in maniera sensibile? Poi in generale mi pare un argomento come quello che i voti del valdostano valgono di più di quelli del lombardo, se devono rappresentare le regioni è ovvio che sarà così, come ho già detto più volte mi sembra una critica molto più sensata il fatto che ci abbiano messo i sindaci non si capisce bene a quale titolo.

          • alfa, ☭ ✪ figlio di K

            cioè tu pensi veramente di risolvere qualsiasi cosa con dei “vabbè”?

          • Signor K

            Se si tratta di obiezioni di questo tipo sì, su quelle che mi sembrano serie di solito concordo.

          • Luca con i #Raggirati

            se vabbè…ahahahahaha

          • Signor K

            Cosa ridi, se leggi sotto l’ho detto più volte che ad esempio i sindaci e i senatori eletti per sette anni mi sembrano una cazzata, e lo stesso il fatto che non esista una legge elettorale chiara per il Senato, ma se mi parlano di voti che valgono più di altri in un senato che rappresenta le autonomie o di furti di democrazia e derive autoritarie mi sembrano obiezioni stupide.

          • Luca con i #Raggirati

            sfottevo il comunista non te mio caro signor K :D!

    • alfa, ☭ ✪ figlio di K

      mediamente?

      • Stigni – Go Lincoln Go

        Se c’è almeno un mese tra un’elezione e l’altra puoi votare ad entrambe.

        • alfa, ☭ ✪ figlio di K

          e di solito non si può votare a più elezioni?

          • Stigni – Go Lincoln Go

            Si si può ma non per il medesimo organo…

          • alfa, ☭ ✪ figlio di K

            se è un’altra regione, è un organo diverso. Mi pare succedesse spesso al Sud, alle comunali.

          • Stigni – Go Lincoln Go

            Infatti… Ma se si votano i senatori…

          • alfa, ☭ ✪ figlio di K

            ah, ok, non avevo colto. Però non essendo un voto diretto, mi sa che non vale.

        • Signor K

          Sì, ma manco un maniaco delle elezioni lo farebbe apposta, dai. Poi di per sé non è un problema, come non lo è il fatto che i voti di alcune regioni pesino di più, è un Senato che rappresenta le autonomie non direttamente i cittadini, che poi sia concepito di merda come composizione è verissimo.

          • Stigni – Go Lincoln Go

            Non sfidarmi….

          • Signor K

            Non ho tempo, sto uscendo. 🙂

          • Stigni – Go Lincoln Go

            Anche perchè votare a due Regionali viene lungo…

  • Antonio.

    -105 ore.

    • Luca con i #Raggirati

      troppe 🙁

  • alfa, ☭ ✪ figlio di K

    http://livesicilia.it/2016/11/29/comunali-un-cantiere-a-sinistra-tutto-pronto-per-la-lista-unica_804984/

    PALERMO – Una lista unica alle prossime Comunali che riunisca la sinistra, facendo da laboratorio a livello nazionale, e che tiri la volata alla riconferma di Leoluca Orlando partendo dal “no” al referendum costituzionale del 4 dicembre. Mancano sei mesi al prossimo appuntamento elettorale, ma partiti e movimenti sono già in fermento in vista delle urne che decideranno chi sarà il prossimo sindaco di Palermo.

    • Luca con i #Raggirati

      palermo a cinque stelle!!!!

      • alfa, ☭ ✪ figlio di K

        sempre che raccolgano le firme correttamente 😀

        • Luca con i #Raggirati

          aiutiamo i poveri consiglieri siciliani a raccogliere bene le firme!!

  • Antonio.

    La Clinton dovrebbe essere arrivata terza in 20 contee,6 in Idaho e 14 in Utah dopo McMullin.
    Trump terzo:
    Chicago Ward 6/Precinct 2 (Clinton 489, Stein 7, Johnson 4, Trump 3)
    Chicago Ward 6/Precinct 26 (Clinton 443, Johnson 6, Stein 6, Trump 3) – Stein finished ahead of Trump in 6 other Ward 6 precincts and Johnson in another Ward 6 precinct
    Madison WI Ward 42 (Clinton 2257, Stein 74, Trump 57)

    Forse seggi di campus questi.

  • alfa, ☭ ✪ figlio di K

    per @HOTDOG:

    http://www.laltramolfetta.it/content_/news_zoom.asp?id_news=17271

    29/11/2016 Continua a salire il dato della raccolta differenziata a Molfetta grazie al sistema della raccolta porta a porta. Nonostante il nuovo servizio non sia stato ancora esteso a tutta la città, il dato della raccolta differenziata registrato a ottobre è pari al 47,43% sul totale dei rifiuti, mentre a ottobre 2015 era stato del 30%.

  • alfa, ☭ ✪ figlio di K
    • Stigni – Go Lincoln Go

      Siamo in fase propaganda?

      • alfa, ☭ ✪ figlio di K

        😀

  • Geronimo ignore alien orders

    basta scrivere firme false su google e viene fuori di tutto anche recente, ma non sui quotidiani a diffusione nazionale
    http://www.ansa.it/molise/notizie/2016/11/28/firme-false-a-regionali-sei-indagati_3da9d6bd-853f-4760-98f8-7c0a73c62e89.html

    • Sbarabbapilo

      Che ricordi, mai avevo visto una notizia di firme false propagata per quasi due settimane consecutive su tutti i telegiornali. Siamo all’assurdo, lo capisce pure un bambino. Ieri mio padre, piddino da sempre, mi diceva che c’era un trattamento ingiusto da parte dei Media.

  • Zos

    io penso che delle firme false non si negano a nessuno..

    • Luca con i #Raggirati

      sti magistrati impiccioni cavolacci…

      • Zos

        io penso che è proprio il sistema sbagliato, occorrono troppe firme per presentare le liste.

        • Luca con i #Raggirati

          lo cambiassero…

        • Marco

          diciamo che i 5s ci hanno messo del loro, hanno fatto delle cazzate

          • Zos

            per me hanno fatto una cavolata ma nulla di più, ingenui ma non perdonabili perche professano la teoria della perfezione divina che solo loro hanno

          • Marco

            il punto non è questo e lo sai bene, hanno sempre contestato l’atteggiamento dei partiti davanti a loro eletti con problemi della giustizia, gli altri li difendono fino al 3° i 5s li sospendono prima del rinvio a giudizio, dovrebbe essere così per tutti

  • Lorenzo

    Mnuchin è un colpaccio per Trump. Aveva già provato Obama a prenderlo, ma non ci era riuscito.

    • alfa, ☭ ✪ figlio di K

      pure 😀

      Satana non era libero?

  • Antonio.

    F5
    Dove i vari candidati sono arrivati terzi:
    https://uploads.disquscdn.com/images/bb03ace145e472ceeea94250b9862078b53e7e147d445ac6d22c389bdbd630a1.png
    Giallo perchè Johnson è arrivato terzo quasi ovunque.

    • alfa, ☭ ✪ figlio di K

      Jim Hedges?

      • Antonio.

        Non saprei.

        • alfa, ☭ ✪ figlio di K

          non chi sia questo gianni limiti

    • Stigni – Go Lincoln Go

      Bellissimo lo Utah!!!

    • Antonio.

      Darrel Castle terzo in 2 contee del Mississippi.

    • Roberto

      Utah Lol!!.

    • Roberto

      Chi è Darrell Castle?.

      • Antonio.

        Candidato terzo in 2 contee del Mississippi.

  • Lorenzo

    Il Cise ha fatto un simulatore per il voto basandosi sulle elezioni del 2013. Ma come fai a fare una cosa del genere? La situazione politica è completamente cambiata dal febbraio 2013.

    • Stigni – Go Lincoln Go

      Già ha poco senso con i dati del 2014…

  • alfa, ☭ ✪ figlio di K

    Piaccia o non piaccia, a Cuba stanno tutti con Fidel, basta vedere la folla immensa all’Avana, non ha pari al mondo.

    • Roberto

      Quelli che non stanno con lui sono in galera o morti.

      • Stigni – Go Lincoln Go

        O a Miami

      • alfa, ☭ ✪ figlio di K

        ne puoi raccontare di cazzate, tanto non stanno in piedi

        • Marco

          cazzate… nzomma

    • Nostalgico del Triennio

      Un po’ come a Livorno stanno TUTTI col Sindico a giudicare dalla folla LOL

  • Marco

    cmq il dottore e l’infermiera che hanno ucciso gente ecc sono davvero inquietanti

  • Antonio.

    Trump forse a livello di contea mai terzo.
    Solo a livello di singolo seggio tipo i campus.

    • Marco

      ma basta con le elezioni usa 🙁

  • Antonio.

    A stasera.

  • Stigni – Go Lincoln Go
    • Sbarabbapilo

      Gianni Pitella non so sinceramente come giudicarlo. Non mi dice niente, voi che mi dite?

      • Stigni – Go Lincoln Go

        Cosa vuoi di più dalla vita?

      • Vainer

        Magnifico, a presiedere il parlamento europeo

    • Nostalgico del Triennio

      Pittellone ❤️❤️

      • Stigni – Go Lincoln Go

        #Gianni4President

  • Zos

    circolano voci del tipo: se vince il no possibile Grasso o Boldrini per governo di scopo.. se Renzi fosse furbo direbbe, è possibile che la Boldrini sia la mia successoRA..

    • Sbarabbapilo

      Se dovesse esserci vero la Boldrini penso ad una rivolta popolare (la prima in Italia) oppure ad un suicidio di massa collettivo. Tutto è possibile con la PresidentessA al Governo.

      • Zos

        la prima PresidentessA del Consiglio, tutto questo grazie al No.. come dici il buon Razzi: Renzi te lo dico da amico fatti furbo, manda lei a comandare, fatti li cazzi tuoi..

      • Ereticissimo

        sono entrambe due ottime opzioni

      • Il novecento è finito

        Grande!!!!!
        Sarebbe il punto più basso della Repubblica.
        Se si fa girare questa per paura la gente vota si.

    • Marco

      ma non è furbo quindi nada 😀

      • Ereticissimo

        diciamo che è più arrogante che furbo, ecco

    • Stigni – Go Lincoln Go

      L’incarico di scopo al massimo lo si da al Presidente del Senato non a quello della Camera.

  • alfa, ☭ ✪ figlio di K

    https://uploads.disquscdn.com/images/84e6a37474bf91ed2a41fe2e55d3cc66fc107dfe235fc2a1f71701d208dbe3fe.png

    F5

    La situazione ad Aleppo oggi, dalla città fino al nord-est dove si fronteggiano a tre i filo-turchi, l’isis e le ypg/saa.

    • Michele

      Straordinario Erdogan che chiede di rovesciare Assad perchè autoritario 😛

  • alfa, ☭ ✪ figlio di K

    Se doveste scegliere se essere governati da uno come Trump o uno come Fidel, cosa scegliereste?

    • Marco

      cambio pianeta

      • Il novecento è finito

        Sei equidistante dai 2?
        Interessante…

    • Nostalgico del Triennio

      Peppe <3

    • Michele

      Domanda senza senso, scelgo sicuramente di vivere in una democrazia (a prescindere da chi governi)..

    • Luca con i #Raggirati

      Trump

    • Vainer

      E’ una domanda….irriverente, se l’avessi fatta io veh!!

  • alfa, ☭ ✪ figlio di K

    http://nuovavenezia.gelocal.it/venezia/cronaca/2016/11/29/news/vaccini-la-regione-ci-ripensa-e-affida-il-controllo-ai-comuni-1.14488231?ref=search

    Vaccini, la Regione ci ripensa e affida il controllo ai Comuni
    La giunta Zaia non si rimangia l’abolizione dell’obbligo vaccinale, ma chiede ai sindaci di controllare che la soglia dei vaccinati per scuola non scenda sotto il 90% e di rifiutare l’iscrizione ai bambini non vaccinati se tale soglia dovesse calare
    ===

    Ovviamente non ci sarà mai nessun controllo incrociato, visto che non si capisce perché la regione veneto che possiede sia il provveditorato agli studi che la banca dati dei vaccinati, non possa farlo le direttamente.

    Poi non si capisce quali ragazzi tra i non vaccinati sarebbero allontanati in caso di discesa sotto il 90%, per non parlare degli accorpamenti delle classi e via dicendo. Una sparata, evidentemente.

    Ma almeno, a livello di principio, Zaia si vuol far vedere più “scientifico” di quelli della regione ER.

  • Nostalgico del Triennio

    E poi ricordatevi che Matteo vince sempre!!… anche quando perde!

    • alfa, ☭ ✪ figlio di K

      anche con la camicia di forza addosso!

      • Nostalgico del Triennio

        SEMPRE!

    • Luca con i #Raggirati

      è da elogiare il tuo amore per LUI

    • dart

      Immenso!

  • Sbarabbapilo

    Commento sulla pagina di Salvini che mi spinge ad astenermi dal voto:
    “Matteo spero che una volta votato x il no la legge sia molto più veloce e cmq che chi deve pagare cn la giustizia paghi e paghi u danni che ha fatto alla gente”

  • Michele

    Sondaggi Novembre Hofer – Van Der Bellen (dal più recente):

    49-51
    52-48
    51-49
    51-49
    52-48

    • Luca con i #Raggirati

      sorpasso del verde sembra…troppo vicini comunque

      • Roberto

        Vince Hofer.

        • Luca con i #Raggirati

          mi fido di te :D!

  • Nostalgico del Triennio

    Sogno un Meridione guidato oltre che da Vincenzone, anche da Pittellone, Vincenzo D’Anna e Franco Alfieri!! Nel giro di un anno diverrebbe più ricco della Baviera

    • Luca con i #Raggirati

      fai una pausa caffè, su…

      • Nostalgico del Triennio

        è la verità…tra poco vado comunque

        • Luca con i #Raggirati

          buon caffè

          • Nostalgico del Triennio

            *kaffeeeee

    • Vainer

      Pittellone va bene al PE

    • dart

      * Vincenzone, Francone.

      tutti e 4 grandi ONI.

    • Roberto

      Dimentichi Mastella.

      • Nostalgico del Triennio

        Per carità

      • Vainer

        Deve fare una autocritica, poi ci pensiamo. De Mita invece no in ragione dell’età si perdona tutto

  • Zos

    Il si per vincere deve avere alcune regioni a favore: piemonte, lombardia, valle d’aosta, trentino, emilia, toscana, marche, umbria, campania. le altre le do tutte per il no

    • Nostalgico del Triennio

      Vedo male il Piemonte

      • Zos

        allora il no vince è matematico

        • Nostalgico del Triennio

          Non è vero

          • Zos

            se non vince in piemonte non vince neppure in lombardia

          • Nostalgico del Triennio

            Nah in Lombardia il Partito sta messo bene…è in Piemonte, soprattutto in provincia di TO che si son rincoglioniti tutto insieme

          • Luca con i #Raggirati

            quanto ti rodeeeeee

          • Nostalgico del Triennio

            Tanto, però pregate iDDIO che vinca il NO…

          • Luca con i #Raggirati

            perché senno che succede?

          • Nostalgico del Triennio

            Lo scoprirete solo vivendo…

          • Luca con i #Raggirati

            guarda, ti rode aver perso Torino e parte della provincia…ti vorrei dire che fa il tuo partito da me…rimarresti sconvolto…

          • Nostalgico del Triennio

            *Partito

            Mangiano i bambini?

          • Luca con i #Raggirati

            no, peggio…

          • Michele

            Ma Luca fa bene a tifare il NO, torna Silbio, sono i grillini che non capisco..

          • Luca con i #Raggirati

            grazie Michè in nome della nostra futura alleanza :D!

          • Michele

            Io sono fuori 😉

          • Luca con i #Raggirati

            io ti voglio nel mio Governo!!!

          • Lorenzo

            Io non ne sarei così sicuro. Il ballottaggio non ci dice nulla.

          • Nostalgico del Triennio

            Torino città finirà esattamente come il 19 giugno…considerando la provincia dico 56-44 per il NO

          • Lorenzo

            Per me prevarrà i Sì. 51-49

          • Luca con i #Raggirati

            tu pensi che nel Nord Piemonte o a Cuneo possa andare meglio?? illuso…

          • Nostalgico del Triennio

            A Cuneo paradossalmente andrà meglio

          • Luca con i #Raggirati

            cuneo Città e albese forse…contado azzi vostri

          • Nostalgico del Triennio

            Nah

          • Vainer

            Si perchè che so, Giacolin ha a che fare coi lumbard

    • Vainer

      Ah beh fai poca fatica così

    • Michele

      Ma dipende dall’affluenza, in Piemonte e Lombardia potrebbe anche perdere di poco..

      • Zos

        se perde in lombardia non c’è alcuna speranza

      • Nostalgico del Triennio

        Lombardia per me il SÌ deve assolutamente vincere

        • Michele

          Ma non è detto, non è un WTA 😛

          • Nostalgico del Triennio

            Ricorda 1 SÌ in più a Milano abbatte 3 NO a Palermo

            Un giorno te la spiego

          • Michele

            Avrebbe sicuramente meno possibilità ma dipende dall’affluenza in regioni rosse e Sud..

          • FLINTSKULLBREAKER

            1 vale 1 in un referendum

          • Zos

            dipende dalle zone,

          • FLINTSKULLBREAKER

            No qui si sommano i si è i no .Certo che se mi dici che il 70 % in Lombardia e in Sicila conta uguale allora ci sbagliamo perché la Lombardia ha nettamente più elettori

  • HOTDOG

    venerdì a Brindisi chiusura della campagna elettorale del cdx per il NO…interverranno Quagliariello, l’ex senatore e oggi sindaco di Torre Santa Susanna per FDI Saccomanno e poi, incredibile ma vero, Vitali per FI e Ciracì per COR, ovvero i due che più di tutti si sono fatti la guerra un anno e mezzo fa ai tempi della scissione di Fitto

  • Roberto

    De Mita > Fidel Castro.

  • Zos

    nel 2006 al referendum votarono il 52%, nel 2014 alle europee votarono il 58%.

  • Sbarabbapilo

    Secondo voi a quanto è quotato l’#ciaone dopo il Referendum se dovesse vincere il NO?

    • Lorenzo

      Zero

      • Sbarabbapilo

        Secondo me sarà in Top 1 subito dopo.

        • Lorenzo

          Siete felici con poco. E se vince il Sì?

          • Nostalgico del Triennio

            Si impiccano

          • Lorenzo

            Suicidio di massa.

          • Sbarabbapilo

            #vinciamopoi o #malox o altro.

          • Lorenzo

            Se vince il Sì dovete sparire per sempre

          • Melinda Greatmindsdiscussideas

            #tipiacerebbe

          • Sbarabbapilo

            Se vince il sì sparisce il piddì. Per fortuna. Scissioni a gogo.

          • Melinda Greatmindsdiscussideas

            Quello è già sparito da almeno due anni.

          • Vainer

            Ce ne sono già state, qualcuno se ne è accorto?

          • FLINTSKULLBREAKER

            Ammainiamo la bandiera Italiana e mettiamo il Faccione di Renzi nuovo Duce

          • Lorenzo

            A me basta che spariate per un tot.

          • FLINTSKULLBREAKER

            Resistenza dopo più che altro mi faccio delle sganasciate a vedervi applicare una costituzione che diventa un casino .
            Se metti le mani a un motore alla c…. ,poi prima che riesci a aggiustare le storture ci metti una vita.
            Già ci abbiamo messo 15 anni a forza di sentenze della corte costituzionale a districare la riforma Bassanini ,figurati cosa succedera’ con la modifica di 47 articoli

    • Vainer

      Eh questo è il punto. Ne ho messi da parte una decina almeno con dedica, ma mi sa che restino lì

  • Vainer

    Intendiamoci, ho sempre detto che c’entra nulla o quasi, ma qui siete strani. Se la borsa un giorno va giù tutti i disastri del mondo li nominate, se invece come tra ieri e oggi diciamo che va più che bene, muti come pesci, specie l’avvocato nostro

    • Luca con i #Raggirati

      che vuoi da me? spiegami…

      • Vainer

        In poche parole che provi a portare sfiga, ma per fortuna ti riesce poche volte

        • Luca con i #Raggirati

          ieri un tuo compagno di partito è riuscito a dire che l’abbassamento dello spread è fatto negativo…taci, per favore

          • Vainer

            Io a differenza tua e dei grillini sono cosciente dei “miei” babbei che mi circondano

          • Luca con i #Raggirati

            il mio schieramento ne è pieno, lo so eh

    • Sbarabbapilo

      Il crollo delle borse avverrà, ma non partirà dall’Italia, sarà in USA che partirà di nuovo tutto. Ormai massimi storici, e più si va in alto e più si cade in malo modo.

      • Melinda Greatmindsdiscussideas

        Ma poi, più crollate di così…il mib era arrivato a quotare 50000 alla fine del secolo scorso…ora è a 16000.

        • Sbarabbapilo

          Il mibbetto lo vedo già a 12k, che meraviglia…

          • Melinda Greatmindsdiscussideas

            Dal 2007 al 2009 è passato da 45000 a 11000…e ora siamo messi peggio.

          • Vainer

            Non so ma penso che gli italiani abbiamo molti più soldi di quello che pensi tanto sono più i morti da equitalia che quelli da….borsa (nessuno che sappia io)

          • Melinda Greatmindsdiscussideas

            Ma infatti, il fatto è che non si fidano più a metterli in borsa, se non per brevissime speculazioni.

          • Vainer

            Così bisogna fare, alla nonnina ci pensano i fondi a tosarla

          • Melinda Greatmindsdiscussideas

            Io sapevo “la casalinga di Voghera”… XD

      • Vainer

        Si va bene in futuro sarà pure così, parlavo della quotidianità

        • Sbarabbapilo

          Hai ragione, però c’è da dire che psicologicamente un dato negativo e colorato di rosso fa più enfasi di uno verde e con il segno più. E’ la natura dell’uomo.

          • Vainer

            Ok va bene mettiamola così per concludere

  • Lorenzo

    Sondaggio Le Monde: al secondo turno Fillon vincerebbe con il 66 per cento dei voti contro il 34 per cento della Le Pen

    • Luca con i #Raggirati

      chiaro…non ci sono dubbi…tranne per un solo frequentatore del sito

    • Roberto

      Vince Fillon facile.

    • A B beve le tue lacrime

      Per me i sondaggi sono PaKKati dalla Ka$t@, tutti falsi! In italia vince si e in francia la Beghelli!

  • Lorenzo

    Ora ai Sì serve un miracolo

    La matematica è chiara: in Italia ci sono quattro poli e tre poli sono per il No. La vittoria del Sì è dunque quasi impossibile a meno che a Renzi non riescano quattro imprese per superare quota 13.334.607. Cos’è l’operazione scala mobile

    di Claudio Cerasa

    E’ inutile prendersi in giro. A questo punto della corsa, la probabilità che il quattro dicembre il numero dei No alla riforma costituzionale sia superiore al numero dei Sì è quasi matematica, se si osservano per un attimo e senza ideologie le dinamiche della campagna elettorale. Fermiamoci un attimo e proviamo a mettere insieme i puntini, utilizzando qualche numero utile per orientarci nel percorso che ci separa dalla prossima domenica. In Italia, lo sappiamo tutti, in questo momento ci sono non tre ma quattro poli (Pd, Movimento 5 stelle, Forza Italia, Lega) e se tre poli e mezzo su quattro sostengono il No (5 stelle, Forza Italia, Lega, un pezzo di Pd) in teoria non ci dovrebbe essere storia, se prendiamo come punto di riferimento i voti incassati dai rispettivi partiti alle europee di due anni fa: 5.792.865 Grillo, 4.614.364 Forza Italia, 1.688.197 la Lega, 1.006.513 i Fratelli d’Italia, 1.108.457 la lista di Sinistra. In tutto siamo a 14 milioni e 210 mila voti circa.

    Se questi numeri fossero confermati significherebbe che Matteo Renzi, per vincere il referendum di domenica prossima, dovrebbe ottenere circa 15 milioni di voti. Una cifra mostruosa se si considera che un partito di sinistra in Italia non ha mai superato quota 12 milioni di voti nella sua storia e se si considera che, anche a voler immaginare che il Pd di oggi abbia un consenso simile a quello record registrato alle europee, nel 2014 la somma tra i voti ottenuti dal Pd e quelli ottenuti dai partiti di centro (Area popolare) che oggi sostengono la riforma non superano quota 14 milioni: 11.203.231 il Pd, 1.202.350 Area popolare. In tutto siamo a 12 milioni e 400 mila: una cifra persino più bassa rispetto a quella messa insieme pochi mesi fa, ad aprile, dal fronte anti governativo che si è espresso con il referendum sulle trivelle (allora il No al governo si misurò con il Sì allo stop alle trivellazioni, incassando 13.334.607 voti). Dunque, come dicevamo, il punto è semplice: al Sì, per vincere il 4 dicembre, serve un’impresa, un piccolo miracolo. Il miracolo può avvenire non se Renzi smette di personalizzare la campagna elettorale (“Che il capo del governo – ha detto magnificamente ieri su questo giornale Angelo Panebianco – si giochi la testa sulla riforma più importante del suo governo mi pare ovvio. Solo nel paese degli irresponsabili il governo lancia una riforma importante e se viene bocciata si fa finta di niente”). Ma se il premier riuscirà a portare a termine quattro operazioni concrete che costituiscono lo spartiacque vero tra la possibilità di una vittoria e l’irrimediabilità di una sconfitta.

    Quattro operazioni cruciali per conquistare quella fetta di elettori ancora indecisa e che messe insieme suonano più o meno così: Renzi vince il referendum se riesce a conquistare la maggioranza silenziosa del paese attraverso la costruzione (a) di un nuovo grande partito che (b) sappia far leva sulle contraddizioni degli altri partiti e che (c) possa essere percepito come l’unico antidoto alla paura del vuoto dell’instabilità e (d) alla proliferazione dei partiti anti sistema. Al momento sappiamo che nel nuovo partito di Renzi, o quanto meno nel partito del referendum, i vecchi partiti sono poco presenti (tutti i grandi partiti votano No, compresa la vecchia ditta del Pd) e sono più presenti altre realtà che coincidono con singole personalità e istituzioni trasversali. Si parte dalle associazioni che hanno espresso il sostegno al referendum – Confindustria, Coldiretti, Cna, Confcooperative, Confartigianato, Cisl, Uil Confapi, Confimi, Legacoop, Alleanza delle Cooperative, un pezzo di Ance, un pezzo di Comunione e Liberazione, il mondo delle Acli, alcuni vescovi importanti, come quello di Milano – ma si va oltre e si arriva più in là. Nel Pd, vecchia ditta a parte, è nato un movimento che non c’è, e che forse ci sarà in caso di vittoria del Sì. Ed è un movimento che mette insieme un pezzo di sinistra pragmatica che ha scelto di scommettere sul Sì al referendum non solo per archiviare per sempre la vecchia sinistra del Pd (può l’uomo che ha portato la sinistra italiana al suo minimo storico, il buon Bersani, dare lezioni su come debba essere il Pd del futuro?) ma anche per avere un nuovo campo da gioco sul quale testare le proprie ambizioni e le proprie capacità. E’ un fronte largo che parte da Nicola Zingaretti e arriva fino a Enrico Rossi e che ha una sua naturale e positiva dialettica con quei pezzi della sinistra italiana che si stanno avvicinando al progetto del Pd e che preferiscono il percorso riformista di Renzi al percorso tafazziano delle sinistre anti sistema. Politicamente è un fronte che va da Giuliano Pisapia fino a Massimo Zedda.

    Culturalmente è un fronte che va da Gad Lerner fino a Michele Santoro. Lo schema renziano è quello tradizionale e che fino a oggi è stato uno schema di successo: dividere i vecchi partiti e conquistarne un pezzo. Con il Movimento 5 stelle, facendo leva più sulla parte delle riduzioni dei costi della politica che sul nuovo assetto istituzionale che emergerebbe con il Sì alla riforma, Renzi tenterà di compiere la stessa operazione, anche se non sarà semplice far rivivere al Movimento 5 stelle la stessa scena vissuta da Alessandro Di Battista qualche giorno fa a Crotone, quando l’onorevole grillino, passeggiando per un mercato comunale, si è ritrovato di fronte un ex elettore del Movimento 5 stelle che in due minuti ha rovesciato addosso al deputato del Cinque stelle tutte le contraddizioni del movimento: “Prima dicevate che c’erano troppi parlamentari, che si dovevano tagliare i costi della politica e adesso invece scopriamo che i problemi di prima per i Cinque stelle non sono più problemi… e se non votiamo il Sì, quando avviene il cambiamento?”. Delizioso.

    Non sarà facile dunque spaccare in due il fronte grillino – anche se Beppe Grillo, quando dice di ragionare più con la pancia che con la testa tradisce una certa preoccupazione, la preoccupazione cioè che l’elettore grillino voti sull’oggetto della riforma e non sul soggetto della riforma. E per questo l’impresa-miracolo di Renzi il 4 dicembre può riuscire solo a condizione che il Partito del referendum possa far leva sul modello Flavio Tosi (sindaco di Verona) e sul modello Luigi Brugnaro (sindaco di Venezia). Ci sono solo due modi per declinare su Lega e Forza Italia il modello del divide et impera. Se il vecchio popolo delle partite Iva – che in Lombardia (corpo elettorale formato da 7.453.321 persone) ha già tradito la Lega per il Pd – in Veneto (corpo elettorale formato da 3.717.087 persone) seguirà più la testa che la pancia e ragionerà più pensando a cosa potrebbe migliorare economicamente con la vittoria del Sì (e più pensando a cosa si rischierebbe con la vittoria del No) è probabile che possano aumentare a dismisura i casi di ex leghisti come Flavio Tosi disposti a sostenere la riforma nonostante sia portata avanti dal leader del Pd.

    Lo stesso ragionamento vale per il centrodestra dove forse è più semplice che si possano innescare meccanismi simili a quelli messi in mostra da tre sindaci di centrodestra che hanno scelto di votare Sì nonostante il No di Silvio Berlusconi (Luigi Brugnaro sindaco di Venezia, Dario De Luca sindaco di Potenza, Raffaele Russo sindaco di Pomigliano). Sia per ragioni di merito (i princìpi della riforma costituzionale di Renzi e Boschi sono simili a quelli che hanno ispirato la riforma costituzionale di Berlusconi nel 2006) sia per ragioni politiche e culturali che coincidono con la risposta a una domanda semplice: è preferibile dire di No agendo contro natura e bocciando una riforma che ha molte caratteristiche care al centrodestra solo per punire Renzi o è preferibile fottersene di Renzi (come fanno Marcello Pera, Giuliano Urbani, Fedele Confalonieri, Ennio Doris) e votare una riforma che con il Sì, oltre che realizzare alcuni vecchi progetti del centrodestra, contribuirà a far estinguere per sempre il popolo degli anti berlusconiani, che ieri si muoveva contro il Cav. e oggi si muove compatto contro Renzi?
    Silvio Berlusconi sa che il suo elettorato è diviso e per questo non riesce a nascondere un velo di ambiguità quando dice No al referendum (“Votiamo No a Renzi, ma Renzi è l’unico leader”). E seppur da una posizione diversa, la stessa ambiguità, sul No al referendum, l’ha fatta registrare nelle ultime ore Umberto Bossi, vecchia volpe leghista, che in piena campagna elettorale ha bastonato Matteo Salvini, facendo notare che il leader della Lega, che uscirebbe ovviamente indebolito da una vittoria del Sì, ha dalla sua “i sondaggi ma non i voti: fa casino, ma non ha un programma e nemmeno l’esperienza”. E qui arriviamo all’ultima impresa che occorre a Renzi per sfidare la matematica e far diventare i Sì più numerosi dei No. Il primo tema è politico, il secondo è economico. Tema numero uno: riuscirà Renzi a dimostrare che il referendum è come un ballottaggio tra l’Italia che dice Sì a Grillo e l’Italia che dice No a Grillo e che dunque chiunque porti acqua all’Italia che dice Sì a Grillo porta solo acqua a Grillo e ai suoi cloni come Salvini?

    Tema numero due, economia: riuscirà Renzi a dimostrare che il vuoto che si andrebbe a creare in caso di No al referendum potrebbe essere pericoloso per l’Italia e potrebbe aprire una fase di instabilità in cui gli investitori internazionali potrebbero essere tentati dall’allontanarsi da un paese incapace di riformarsi? Insomma: riuscirà Renzi a dimostrare che il problema del No non sono gli spread che si alzano ma sono le occasioni di crescita che diminuiscono per il nostro paese, come ha spiegato bene ieri su Bloomberg il chief economist di Exane Bnp Paribas, Pierre-Olivier Beffy, che giustamente ha ricordato come “in caso di vittoria del Sì il rimbalzo positivo dei mercati avrebbe entità assai maggiore rispetto agli eventuali ribassi conseguenza del No”?.

    Quattro operazioni in quattro giorni per tentare il miracolo. E’ un’impresa quasi impossibile che sfida la matematica, ma se il presidente del Consiglio intende trasformare il 4 dicembre del 2016 in un giorno meno simile al 25 giugno 2006 (referendum costituzionale di Berlusconi) e più simile al referendum sulla scala mobile di Bettino Craxi (sondaggi a sfavore ribaltati negli ultimi giorni da una maggioranza invisibile che ha votato contro la posizione del Pci anche per paura delle conseguenze di una sconfitta di Craxi), la strada è questa, inutile girarci attorno: il partito della nazione, se nasce, nasce anche così.

    http://www.ilfoglio.it/politica/2016/11/29/news/referendum-voto-al-si-serve-un-miracolo-108414/?paywall_canRead=true

    • A B beve le tue lacrime

      Ok:
      A) Gli elettori non sono “proprietà” di un partito, ne vengono condizionati ma non votano proprio a bacchetta. Il fatto che ci siano 4 poli significa proprio niente.
      B) Un polo è molto grosso se da solo nei sondaggi sta quasi al 50%, no?
      C) Il foglio è molto di parte

    • Sbarabbapilo

      Speriamo che segue Cerasa così il NO va al 60%. La prima parte dell’articolo ineccepibile, il resto una serie di cazzate piene di pregiudizio politico.

    • alfa, ☭ ✪ figlio di K

      Fantastica la parte culturale “da Santoro a Gad Lerner”. Il Foglio esiste solo perché qualcuno ne paga le perdite.

  • Luca con i #Raggirati

    Il petrolio adesso schizzerà…trovato l’accordo nell’OPEC…

    • Melinda Greatmindsdiscussideas

      Azz…e pure la benzina…O.O

      • Luca con i #Raggirati

        dollaro pure forte….domani faccio il pieno va…

        • alfa, ☭ ✪ figlio di K

          Tu si che freghi la finanza internazionale 😀

          • Luca con i #Raggirati

            sei un genio tu

    • Lorenz85 – Ius Sola

      trnquillo, l’accordo se lo rimangiano tempo 48 ore, è solo per fare un po’ di speculazione

      • Luca con i #Raggirati

        me sa de no sai?

        • Lorenz85 – Ius Sola

          sono in troppi, nessuno vuole ridurre la produzione seriamente, inoltre tieni presente che intorno ai 60$ rientra in produzione alla grande lo shale USA ( a pieno regime fano quais quanto l’arabia saudita), quindi anche dovesse salire non salirà più di tanto

          • Luca con i #Raggirati

            speriamo 😀

  • Michele

    Non capisco tutto questa sicurezza per la vittoria del NO, ho visto un po’ di modelli ed il SI’ se la gioca alla grande, poi tutto può essere eh..

    • Nostalgico del Triennio

      Per me serve un miracolo…

      • Lorenzo

        Anche secondo me. Se Renzi ci riesce fa qualcosa di incredibile.

    • Luca con i #Raggirati

      chi ce l’ha è uno stolto…

    • A B beve le tue lacrime

      Concordo in todo.

    • Melinda Greatmindsdiscussideas

      E’ statisticamente provato che meno una cosa si capisce e più prevale il caso, e questa riforma l’ha capita una piccola minoranza di persone. Il caso del testa o croce da 50 e 50 in partenza perciò tutto può succedere.

    • Lorenz85 – Ius Sola

      No sulla carta è in vantaggio ma tutto può essere, molte incognite per l’affluenza nelle diverse regioni e inoltre secondo me ci saranno delle soprese nel senso che alcune regioni dove si crede forte il Si o il NO secondo me daranno sorprese ( a prescindere dal risultato finale)

    • Bermalati-ô Moderato

      I non renziani,che sono la maggioranza, votano quasi tutti No, il Sì vince solo in caso di bassa affluenza.

  • March per l’Unione Europea

    C’è qualcuno qui che vorrebbe un governo grillino?

    • Lorenz85 – Ius Sola

      prima o poi piacerebbe vederli allì’opera

      • Melinda Greatmindsdiscussideas

        Giusto, Proviamo anche quello, poi se va male mi trasferisco a Tenerife.

        • Lorenz85 – Ius Sola

          beh nel senso che avere un’altro PC che sta 30 anni a predicare all’opposizione non lo vedo molto utile per me o per il paese. Si prova, se fanno qualcosa di buono tanto di guadagnato, senno passiamo ad altro

          • March per l’Unione Europea

            Con che maggioranza parlamentare li vedresti bene al governo?

          • Lorenz85 – Ius Sola

            ah prima di rispondere vorrei capire quale sarà la legge elettorale.. cmq penso che ci siano poche opzioni ( FI e Centristi e PD credo sarebbe impossibile quindi fai un po’ te cosa resta..)

    • Luca con i #Raggirati

      no no no

    • Sbarabbapilo

      Hai scatenato l’inferno.

    • Nostalgico del Triennio

      Meglio un ritorno di Silbio <3

    • nocivo #FlaianoDocet

      Mi sembra di vedere l’epoca del ’94 quando si diceva con orrore di vedere il PDS al governo.

      • Bw

        E infatti visto com’è finita? Avevano ragione…

      • March per l’Unione Europea

        Meglio l’ulivo del ’96.

    • Michele

      Boh devo pensarci 🙂

  • nocivo #FlaianoDocet

    Ma il furbetto di Rignano, nell’ultima televendita con la scheda fake per scegliere i consiglieri regionali che dovranno andare a fare anche i senatori, ha spiegato pure come i cittadini possono indicare e scegliere i sindaci che dovranno andare in senato?

    • Melinda Greatmindsdiscussideas

      Non lo sa ancora manco lui…XD

    • RT

      ma obiettivamente chi caspita le ha mai messe le preferenze per il senato? cioè, secondo me il 95% dei vontanti non ha mai scritto una ceppa….il 100% probabilmente di quelli che usano come pretesto per il no l’ineleggibilità dei senatori non ha mai espresso la preferenza quando ne ha avuto la possibilità….la realtà è questa

      • Lorenzo

        A livello nazionale mi sembra che le preferenze siano sul 25-30%. E le usano principalmente al Sud…

      • March per l’Unione Europea

        Dipende molto dal partito. Il M5S ad esempio si fa campione delle preferenze, ma i loro elettori non le usano.

      • nocivo #FlaianoDocet

        Se è un diritto avere le preferenze non vedo il motivo di toglierle.
        Cosa facciamo? Siccome c’è il 50% di italiani che ultimamente non va a votare togliamo il voto?

        • Melinda Greatmindsdiscussideas

          Gli italiani non sono stati “abituati” a scegliere e saper scegliere, ma ad affidarsi sempre all’uomo forte che gli sappia cavare i ragni dai buchi. Sarebbe ora che ognuno si assumesse un 60 milionesimo di responsabilità che gli compete e allora l’Italia farebbe quel salto di qualità che hanno fatto in passato molti paesi, specialmente nordici.

      • Bw

        Digressione:
        per il Senato non sono mai state previste preferenze nella storia della Repubblica, finchè non le ha inserite la Consulta con la sentenza del 2014. Quindi non si è mai votato per il Senato con le preferenze.

        • franco

          assolutamente NO con il sistema proporzionale della 1° repubblica si esprimevano preferenze anche al senato

          • Bw

            Ti sbagli, c’erano delle specie di collegi uninominali. Nessuna preferenza.
            Qui un fac simile del senato
            http://thumbs.ebaystatic.com/images/g/JiUAAOSweuxWRdJC/s-l225.jpg

            Qui uno della camera, con lo spazio al centro per le preferenze
            http://thumbs.ebaystatic.com/images/g/DUcAAOSwkZhWRdIl/s-l225.jpg

          • March per l’Unione Europea

            Apperò, questa non la sapevo.

          • Bw

            Sulla storia della legge elettorale del senato ci sono parecchi retroscena.
            Ora non ricordo di preciso, ma credo in Costituente ci fosse un accordo per l’uninominale (fu approvato un odg), ma alla fine la legge venne “normalizzata” a proporzionale: venivano eletti solo i candidati di collegio che avevano ottenuto più del 65% dei voti in un solo turno (praticamente impossibile). Per tutti gli altri la distribuzione era proporzionale regionale (d’hondt). Quindi in sostanza era quasi completamente proporzionale.

  • Melinda Greatmindsdiscussideas

    Comunque non mi stupisce che il bugiardone Blair sia per il sì…c’è affinità tra lui e il nostro…

  • Nostalgico del Triennio
  • HerrX

    Anche il criminale di guerra e devastatore della sinistra britannica,
    Tony Blair, invita gli italiani a votare sì al referendum. A posto, mi pare che adesso non manchi proprio più nessuno.

    • Luca con i #Raggirati

      schauble, Blair, Merkel, Obama…manca Trippa e siamo al completo

      • HerrX

        Trippa sarebbe per il no fidati.

        • Luca con i #Raggirati

          vorrei sentirlo dalla sua voce

          • HerrX

            Se non altro per ripicca se le cose sono andate come sono andate allora fu anche per il mancato appoggio di Renzi ed Hollande cagnolini della Merkel

          • Luca con i #Raggirati

            mah…

    • Roberto

      Blair, il miglior politico britannico del XX secolo insieme a Churchill e Thatcher.

      • HerrX

        lol ne paghiamo ancora i danni.

        • Roberto

          Nessun danno, ha fatto meglio di tutti i labour.

          • HerrX

            Ma scherzi ? La guerra in Iraq senza le sue false informazioni non ci sarebbe probabilmente stata . Tu che sbraiti tanto contro immigrati e musulmani renditi conto che nasce tutto da lí.

          • Roberto

            Salutami Hillary 🙂

          • HerrX

            ? ?

    • alfa, ☭ ✪ figlio di K

      Satana

  • Nostalgico del Triennio

    ULTIM’ORA16.48
    REFERENDUM, PRODI ANNUNCIA VOTO PER IL SÌ

    • Dario del GMLSC è Guerra!

      il NO ha stravinto allora

    • Marco

      ma non erano i dinosauri da rottamare che hanno fallito? 😛

    • Michele

      Ahia ciò fa traballare le mie certezze..

    • March per l’Unione Europea

      Ottimo.

      • Nostalgico del Triennio

        Aspettavo te…che pensi?

        • March per l’Unione Europea

          Leggermente troppo tardi, chi vota dall’estero a questo punto ha già votato.

          • Luca con i #Raggirati

            addirittura influenza il mondo…vi leggete santa miseria???

          • Nostalgico del Triennio

            Ma va laaaa…i voti li deve spostare qui, altro che estero

          • Luca con i #Raggirati

            oh bravo…meno male che hai capito almeno tu

          • HerrX

            qui li sposto io 😛

          • March per l’Unione Europea

            Ci sta che l’aver atteso gli ultimi giorni possa pagare, ma io conosco dei no a Bruxelles che sarebbero stati probabilmente si.

  • SPLIT

    Anche se le riforme proposte non hanno certo la profondità e la chiarezza necessarie, tuttavia per la mia storia personale e le possibili conseguenze sull’esterno, sento di dovere rendere pubblico il mio sì, nella speranza che questo giovi al rafforzamento della nostre regole democratiche soprattutto attraverso la riforma della legge elettorale» ha dichaiarato in una nota l’ex presidente del Consiglio, fondatore dell’Ulivo e della Commissione Ue.

    A me sembra non proprio entusiasta, e speranzoso invano.

    • SPLIT

      In pratica coglie le stesse “aperture” di Cuperlo.

    • Michele

      Ahahah adesso ti tocca attaccare Romanone!

      • SPLIT

        bah, io non ho la sua” storia personale”, ne tantomeno credo alla favola delle “possibili” conseguenze (NB), ne sopratutto credo che rendere pubblico il mio Si possa servire a niente.

        Per cui convinto che questa riforma non ha ne’ la profondita ne la chiarezza necessarie, ma sopratutto,perchè rispetto ai followers del capo-bastone, sono ancora capace di opinioni autonome, rifiuto e vado avanti(cit)

        • Luca con i #Raggirati

          lui avrebbe spostato i voti dell’estero (cit)

    • Nostalgico del Triennio

      Hihihihi

    • Luca con i #Raggirati

      due righe eh

    • March per l’Unione Europea

      Una posizione assolutamente valida.

    • alfa, ☭ ✪ figlio di K

      A lui mica arrivano le ruspe a portargli via la casa, puó votare quello che vuole.

    • Il novecento è finito

      Lo fa perchè non vuole sembrare un vigliacco che molla la parte politica che tanto gli ha dato.

  • Nostalgico del Triennio

    Alle 3 Marie in questo momento starà prendendo un coccolone

    • Melinda Greatmindsdiscussideas

      I panetun?

      • Nostalgico del Triennio

        Eh eh 😉

      • Luca con i #Raggirati

        un utente poco simpatico al renzino

        • Nostalgico del Triennio

          Più che altro aveva preso una cotta per me

          • Luca con i #Raggirati

            dovresti esserne contento…

          • Nostalgico del Triennio

            Piuttosto mi impicco

          • Luca con i #Raggirati

            non ne vale la pena…

  • Nostalgico del Triennio

    Eracliuccio è tornato dei Nostri!!!

    • Michele

      Ma mai se n’è andato su, ancora credi alla commedia?

      • Luca con i #Raggirati

        e tu voti come vota lui 🙁

        • Michele

          Me lo impone il mio senso di responsabilità..

          • Luca con i #Raggirati

            ma va la….c’hai paura dello spreaddooo o della Troika adesso?

      • Nostalgico del Triennio

        Boh 😀

        • Michele

          No Boh dovrebbe votare NO..

          • Nostalgico del Triennio

            lol

  • Marco

    cavolo ora davvero con Prodi vincerà il SI ;((

  • SPLIT

    Dai Prodi è un Si alla speranza di una legge elettorale migliore, nel il merito della riforma invece , quel comunicato scarno fa trapelare poco entusiasmo da contenere.

    • Michele

      Prodi vota come Carbone, Faraone, Boschi e Picerno, stacce 😉

      • SPLIT

        Contro-Accozzaglia ( a proposito dimentichi Marcello Pera)

        • Michele

          Vota SI’, mi aspetto i tuoi soliti attacchi rivolti anche contro di lui, non deludermi!

          • SPLIT

            sul merito delle sue pseudo-motivazioni, sicuramente.

  • Nostalgico del Triennio

    Calma e sangue freddo, il NO è ancora in vantaggio!!

  • Bermalati-ô Moderato

    Prodi: “Se vincerà il Sì lavoreremo un giorno di meno guadagnando come se lavorassimo un giorno di più.”

    • Nostalgico del Triennio

      Ma infatti non deve convincere quelli come te

    • Nostalgico del Triennio

      Anzi te lo dico io vota NO!!

      • Michele

        No nell’elenco se non sbaglio Bermalati sta tra i SI’..

        • Bermalati-ô Moderato

          Confermo,se escludiamo la parte che riguarda il nuovo senato la riforma migliora leggermente la costituzione.Però se vince il no è Renzi sparisce sono contento lo stesso.

  • Nostalgico del Triennio

    Ecco se anche il compagno Boh, facesse come Romano, sarei veramente contento

    • SPLIT

      ma perchè definisce questa riforma modesta?

      • Nostalgico del Triennio

        Mo glie lo chiedo, spè

        • SPLIT

          se non ci arrivi da solo prova, magari ti risponde.

      • Massimiliano

        Modesta perchè non è stata modificata la forma di governo, non sono cambiati gli equilibri dei poteri, diciamo che all’estero sarebbe stata catalogata come manutenzione ordinaria

        • SPLIT

          ahha bella questa.
          non sarà un rimando alla mancanza di profondità e alla chiarezza nei contenuti?

        • Massimiliano

          Per essere chiaro rimaniamo una repubblica parlamentare, non c’è presidenzialismo ne altro al di là della propaganda, si risolvono 2 problemi il bicameralismo perfetto e il titolo V che dava troppi poteri alle regioni e troppi comflitti. Poi chi pensa sia doveroso farlo vota Si chi pensa che sia intoccabile o che la riforma lo fa male vota no. Invece sembra una elezione del parlamento!

          • SPLIT

            ma tutto questo c’era già nella proposta di Silbio del 2006.
            Parli per titoli/slogan

          • March per l’Unione Europea

            Certo, la riforma del 2006 di Berlusconi toglieva poteri alle regioni.

          • SPLIT

            superava il bicameralismo perfetto se per questo, e modificava il titolo V.
            Leggi gli interventi sulla natura “antifederalista” dei DS- Margherita.
            Sono titoli “superare il bicamrealismo perfetto”, da solo non significa niente ( o può significare tutto e il suo contrario ).

          • March per l’Unione Europea

            Ah, quindi per te la devolution era centralista. #Stapposto

  • SPLIT

    BOLOGNA – “Anche se le riforme proposte non hanno certo la profondità e la chiarezza necessarie, tuttavia per la mia storia personale e le possibili conseguenze sull’esterno, sento di dovere rendere pubblico il mio sì, nella speranza che questo giovi al rafforzamento della nostre regole democratiche soprattutto attraverso la riforma della legge elettorale”. Lo dice, attraverso una nota, l’ex presidente del Consiglio e fondatore dell’Ulivo Romano Prodi.

    “Un sì naturalmente rispettoso nei confronti di chi farà una scelta diversa – prosegue l’ex presidente della Commissione Ue – Dato che nella vita, anche le decisioni più sofferte debbono essere possibilmente accompagnate da un minimo di ironia, mentre scrivo queste righe mi viene in mente mia madre che, quando da bambino cercavo di volere troppo, mi guardava e diceva: ‘Romano, ricordati che nella vita è meglio succhiare un osso che un bastone'”.

    “Profonde sono le ragioni che mi hanno fino ad ora consigliato di non rendere esplicito il mio voto sul referendum – ha detto ancora Prodi – Sono ormai molti anni che non prendo posizione su temi riguardanti in modo specifico la politica italiana e, ancora meno, l’ho fatto negli ultimi tempi. Questa scelta mi ha di conseguenza coerentemente tenuto lontano dal prendere posizione in un dibattito che ha, fin dall’inizio, abbandonato il tema fondamentale, ossia una modesta riforma costituzionale, per trasformarsi in una sfida pro o contro il governo”.

    • Nostalgico del Triennio

      Embè?

    • PaoLo

      Insomma, nn mi piace ma se vince il no c’è il rischio che torna Silbio <3 per cui voto si 😀

  • SPLIT

    MA sopratutto , questa “modesta” , poco profonda etc, dirime un nodo di propaganda fondamentale:
    Questa NON è la riforma che proponeva l’Ulivo.

    • Bw

      Certo che no, d’altronde gli eredi dell’Ulivo non hanno alcuna maggioranza al Senato. Sarebbe stato un miracolo farla approvare in toto dal cdx.

  • Nostalgico del Triennio

    Che finaccia Abberzano…e pensare che nel 2013 ho fatto campagna per lui

    Buon amministratore, ottimo ministro, pessimo politico

    • SPLIT

      il destino delle marionette ancora funzionanti , è quello di cambiare più frequentemente capo-bastone

  • Lorenzo

    Secondo me l’annuncio di prodi muove almeno un 1-2%

    • Luca con i #Raggirati

      di più…direi un bel 20%

      • Lorenzo

        Guardate che Prodi dal popolo del CSX è molto stimato.

        • Luca con i #Raggirati

          infatti…cosa sto dicendo?

    • Nostalgico del Triennio

      Mi basta che porta il SÌ verso il 60% in Emilia e Toscana

      • Luca con i #Raggirati

        se arriva all’80 è perfetto

        • Nostalgico del Triennio

          Magara

          • Luca con i #Raggirati

            sarebbe epico…la cosiddetta maggioranza bulgara

    • Diè

      O “il PD è già compatto” o “Prodi sposta un 1-2%”. Senza contare che l’obiettivo era sfondare nell’elettorato di FI, operazione che l’annuncio di Prodi non aiuta

      • Lorenzo

        Ricordo che nel 2006 Prodi prese 19 mln di voti…

        • Diè

          Azz + gli 11 delle europee di Renzi fan 30

  • Lorenzo

    “MATTEO PLEASE DON’T GO” – Il New York Times invita Renzi a restare al governo anche in caso di sconfitta

    • PaoLo

      Ottimo.

    • Nostalgico del Triennio

      Invece deve lasciare

      • Lorenzo

        Anche secondo me

      • PaoLo

        E non tornare più.

      • March per l’Unione Europea

        Concordo.
        Tanto per fare una legge proporzionale e tornare ai governi balneari c’è di meglio.

  • Deep-tintinnar di manette.

    Che faccia o no pendere l’ago della bilancia da una parte o dall’altra, per me Berlusconi resta una persona che ha danneggiato l’Italia con politiche sbagliate e che entrò in politica solo per non unire in galera. E se è ancora sulla scena politica è solo merito della sedicente sinistra che ci ha governato insieme e continua a governare con suoi prodotti quali Alfano, verdini et similia.

    • Aries

      Piaccia o non piaccia se Berlusconi è rimasto in politica così a lungo ed ha avuto successo è perchè quelle idee e quelle politiche piacevano. Da quella parte danno la colpa della rovina dell’Italia alle riforme e politiche di csx… si tratta di due mondi contrapposti, proprio come negli USA e ovunque ci sia stata alternanza effettiva e piuttosto paritetica, solo che mentre gli USA non sono una nazione rovinata rovinata l’Italia effettivamente lo è.

  • Clangeddin

    Quest’uscita di Prodi non ci voleva…
    Se prima ero in dubbio, comincio seriamente a pensare che dovremo fare i conti con la vittoria, seppur di misura, del si…

    • March per l’Unione Europea

      Naa, per me vincete largo comunque.

      • Luca con i #Raggirati

        trollalero trollala

        • March per l’Unione Europea

          Perché? E’ vero.

          • Luca con i #Raggirati

            così…:D

  • Santiago-CCCP

    ma prodi sulla scheda mette SI oppure SPIEGO PERCHE’ E’ MODESTA?

    • Michele

      Qualcuno sta andando in cortocircuito 😛

      • Santiago-CCCP

        ma se vai a leggere il documento della minoranza a pagina 3 paragrafo b leggerai per 2 volte la parola dissenso. Sai bene cosa vuol dire

        • Michele

          Ma loro avevano un segretissimo accordo e Renzie li ha fregati..

    • Nostalgico del Triennio

      ROTFL

  • SPLIT

    Un’altra cosa che vorrei far notare è il baratto prodiano, e cioè quello di scambiare un Si ad una modesta Riforma in cambio di una modifica certa alla legge elettorale. ( chi visse sperando)

    Esattamente quella che è stata la posizione/piattaforma bastonata da molti renzotti, e cioè quella della minoranza PD.
    Simile nelle conclusioni finali a quella di Cuperlo, ma non a quella di Bersani.

    • Nostalgico del Triennio

      Mamma che accollo

      • SPLIT

        daje bello

    • Michele

      E’ inutile trovare giustificazioni, Prodi è per il SI’ e stop..

      • SPLIT

        dehe “giustificazioni”….

  • PaoLo

    Art.117 Il governo decide di mettere scorie radioattive in Molise, il molise che po’ fa?

    • Bw

      Il problema non si pone… e sai già il perchè

      • PaoLo

        è così infatti che l’hanno pensata quando l’hanno scritta 😀

  • Nostalgico del Triennio

    Ripeto ancora…state calmi…il NO è ancora avanti!!

    • Lorenzo

      Ormai abbiamo vinto, dopo il sostegno del Prof nulla può fermarci.

      • March per l’Unione Europea

        Lol.

      • Luca con i #Raggirati

        #credici

        • Lorenzo

          Mi illudo fino a domenica

          • Luca con i #Raggirati

            non costa nulla

      • Nostalgico del Triennio

        Se vabbè…ciaone

        • Lorenzo

          Mi illudo fino a domenica.

  • Melinda Greatmindsdiscussideas

    Prodi come Cacciari!

    • Nostalgico del Triennio

      Uguale proprio LOL

      • Melinda Greatmindsdiscussideas

        Vabbè, adesso…non stare a sentire il tono di voce…XD

    • SPLIT

      si, tipo

  • Deep-tintinnar di manette.

    Ok, vince il sì. Almeno 3-400.000 indecisi di sx andranno a votare dopo le parole di prodi.

    • Luca con i #Raggirati

      ci credi davvero?

      • Deep-tintinnar di manette.

        Ma certo. Prodi è un totem per molti di sx, un veto padre nobile.

        • Luca con i #Raggirati

          #credici

          • Deep-tintinnar di manette.

            Non crdere che mi faccia piacere io voto no convintamente

          • Luca con i #Raggirati

            ma stai tranquillo…vedrai, tutto andrà bene

  • Clangeddin

    Dite la verità, quelli di MD hanno trovato qualcosa su Prodi e han minacciato di farlo venire a galla se non faceva l’endorsement per il si.
    Il gomblottone alla mortadella fa sempre bene all’umore.
    mmmmmm…. gomblottone….

    • Melinda Greatmindsdiscussideas

      Ecco, adesso hai perso la stima di Ortodossia…XD

    • Dario del GMLSC è Guerra!

      naaaaaaaaaaaaaa sniffa il rimpasto al posto di gentiloni dopo il 5

  • Deep-tintinnar di manette.

    Ditemi dove posso andare a giocare 50 euro sul sì.

  • Nostalgico del Triennio

    Vainer ndo stai??

  • Melinda Greatmindsdiscussideas

    1303 commenti…che succede oggi? O.O

    • Lorenzo

      Miracolo di Prodi

  • Luca con i #Raggirati

    Me ne vado…ricordate…il Forzista non dimentica Prodi! vi saluto!

  • Melinda Greatmindsdiscussideas

    Prodi vs D’Alema, il nuovo che avanza… LOL

    • SPLIT

      mah ,ultrasemplificazione

      • Melinda Greatmindsdiscussideas

        Mi alleno nel caso tweetter riducesse i caratteri…XD

      • Clangeddin

        Signor K, sei tu?

        • Signor K

          Mi hai beccato! Sono sempre stato io! 😛

  • Michele

    Non ho dubbi che il partito sostenga in massa il Segretario di turno come ha sempre fatto, la minoranza del PD sono quattro scappati di casa, conosco i miei polli, del resto è sempre stata la forza principale del CSX italiano..

    • Melinda Greatmindsdiscussideas

      Il problema non è il partito, ma gli elettori. Da quando c’è Renzi il PD ha perso una marea di iscritti.

    • Nostalgico del Triennio

      *Partito

      • Michele

        partito 😉

    • Vainer

      E’ così, infatti io sosterrò già da ora il prossimo

  • Vainer

    Che succede ragazzi, parlate forse male di Prodi che vi fulmino

    • Michele

      Sempre stato pessimo..

      • Vainer

        Resta l’unico tagliano che ha battuto silbio. Poi ecco la storia di Prodi mi dà la spinta contro l’attuale senato così com’è

        • Michele

          Be’ sì però non è che se batti Silbio sei un bravo PDC 😛

          • Nostalgico del Triennio

            Non mi litigare con Vainer ahaha

          • Vainer

            Ma sai per loro resta sempre quello che ha sfregiato il loro idolo

          • Michele

            Ma quale idolo su, anche Silbio è stato pessimo..

          • Vainer

            Scusate è vero, non lo votava nessuno

          • Michele

            Nel 2006 non avrei potuto 😛

            Poi era CDX vs CSX, non è che se scegli uno dei due il leader diventa tuo idolo..

          • Vainer

            Ma non mi riferivo a te personalmente. So come la pensi e quindi in un certo senso Prodi e Berlusconi soprattutto sono stati una delusione

          • Vainer

            E coso giudichiamo? l’hanno fatto fuori….il più presto possibile

          • Signor K

            E meno male. 😛

    • PaoLo

      Sarebbe impossibile 😀

    • HerrX

      Piú che soddisfatto la vera sinistra gli tolse la fiducia nel 2008

      • Nostalgico del Triennio

        Per poi sparire definitivamente…Risultatone direi

        • HerrX

          Si chiama coerenza mica inseguire il popolino

          • Nostalgico del Triennio

            ROTFL

          • HerrX

            aspetta lunedi per ridere

      • Clangeddin

        Nel 2008 non fu Mastella a farlo?

        • HerrX

          anche Turigliatto

      • Vainer

        Il parolaio rosso, lo definiva così Panza quando era ancora uno di sinistra

  • HerrX
  • Dario del GMLSC è Guerra!

    Reggio emilia per essere un posto ostile al M5s…. ora poi con Prodi

    https://pbs.twimg.com/media/CyhlMEkWQAE3IgD.jpg

    • Nostalgico del Triennio

      E secondo te sono tanti? 🙂

      • Dario del GMLSC è Guerra!

        per essere un posto dove non tocchiamo palla

        • Nostalgico del Triennio

          Ahah Vabbè…si sono tantissimi

    • Melinda Greatmindsdiscussideas

      Ieri a Livorno la gente ha avuto l’occasione di protestare contro M5S che la governa, e invece nulla…piazza piena e applausi…strano, visto che c’è qualcuno che si affanna a riportare certi articoli del Tirreno…XD

      • Nostalgico del Triennio

        Strapiena…la ggente arrivava fino a Firenze, manifestazione O-CE-A-NI-CA!!!

        • Melinda Greatmindsdiscussideas

          In realtà era piena anche a Firenze…

          • Nostalgico del Triennio

            Pienissima

          • Melinda Greatmindsdiscussideas

            No, normalmente piena, ma il punto è che dove governa M5S nessuna contestazione degna di nota emerge, e questo dovrebbe far riflettere quelli che riportano ossessivamente le cagate che qualche quotidiano particolarmente interessato riporta enfatizzandole e rendendosi ridicolo.

          • Nostalgico del Triennio

            Che a Livorno non ci siano mai state contestazioni è una palla che solo tu e qualche Peppotto con il prosciutto sopra gli occhi e i tappi dentro alle orecchie potete credere…non è che perché non ci son andati ieri non ci sono mai state…chiedere a Fedark che è di quelle parti

          • Melinda Greatmindsdiscussideas

            Bisogna vedere cosa intendi per contestazioni. Se la maggior parte della popolazione non è contenta di chi governa si vede anche dalle piazze. Invece no. E ripeto, qualcuno è inutile che si attacchi agli articoli di una certa stampa, perchè si illude e basta.

          • March per l’Unione Europea

            Vai, chiedi ai portuali che ne pensano di Nogarin. 🙂

          • Melinda Greatmindsdiscussideas

            Se ne pensavano così male potevano mandare qualcuno almeno a mettere un paio di striscioni e qualche fischietto. Li ha visti qualcuno?

  • Vainer

    Ho portato il bambino al calcio. Ora vedo ha detto che vota SI. Ma Prodi si puo’ criticare come tutti ma è uno sincero e non traditore come certuni (non faccio nomi)

    • March per l’Unione Europea

      Non servono nomi.

  • Aries

    Con l’uscita di Prodi, il popolo del 41% (che però già includeva anche molti elettori di cdx e con le frattaglie centriste azzerate) sarà quasi tutto con il SI, diciamo al 90%. Direi che il SI avrà 13-14 milioni di voti in Italia mentre il NO 15-16 milioni. I voti all’estero potrebbero effettivamente fare la differenza. Credo anche che più gente va a votare e più il NO sarà favorito.

  • PaoLo

    Ad ogni modo mi auguro un risultato netto, un 51/52 a 48/49 lacererebbe ancora di più la nazione, anche solo per questo Renzi dovrebbe essere stramaledetto.

    • Nostalgico del Triennio

      Vai a votare SÌ 🙂

      • PaoLo

        Ho fatto la nuova scheda elettorale appositamente 😉

  • Michele

    Mado’ quanto sta godendo Lillo 😛

    • Nostalgico del Triennio

      Nah…so benissimo che il NO purtroppo è ancora avanti

      • PaoLo

        Ma dopo la prematura dipartita passi al prossimo o dovrai elaborare il lutto?

        • Nostalgico del Triennio

          Sto giro mi divertirò un sacco invece

    • SPLIT

      piuttosto il pensiero corre al Nostro e Jim Messina: mezza vita (e anni di Governo) passato a corteggiare la destra in libera uscita e puff…

      • Signor K

        Cosa c’entra Jim Messina? 😀

        • PaoLo

          è uno dei soprano?

          • Signor K

            Dal nome potrebbe pure essere. 🙂

      • Michele

        Ma in realtà il Vostro è in perfetta continuità con il PD di Prodi, prima o poi si spera tu lo capisca..

        • SPLIT

          ecco, parafrasando direi “modesta e poco profonda continuità”. 🙂

  • Antonio.

    Aggiornamento da:
    Trump 62,562,131 46.25%
    Clinton 64,925,492 48.00%
    +2.363.361 voti popolari per la Clinton.
    +1,75%.
    135,257,516 voti validi.

    A:
    Trump 62,574,650 46.24%
    Clinton 64,942,095 47.98%
    +2.367.445 voti popolari per la Clinton.
    +1,74%.
    135,338,548 voti validi.

    Trump +535.078 su W Bush 2004.
    Clinton -976.412 su Obama 2012.

  • HerrX

    Il SI di Prodi porterá tanti indecisi di CDX a votare no .

    • PaoLo

      Dopo la discesa in campo di Silbione poi…è un po’ come quando il vescovo che segue la crociata ti dà l’indulgenza per trucidare i mori, uno stimolo irrefrenabile.

      • HerrX

        Mi sembra il paese degli smemorati nessuno ricorda quanto era impopolare diciamo a dicembre 2007 ?

    • Michele

      Ma gli indecisi ormai sono apolitici che se ne fregano di questi interventi e forse nemmeno leggono i giornali, semplicemente Prodi potrebbe essere utile per recuperare voti nelle regioni rosse..

      • Nostalgico del Triennio

        Non sa di cosa parla

        • HerrX

          sai sempre tutto solo te

      • nobody

        Rosse di che? Più democristiano di lui c’è solo mattarella.

        • Michele

          Nemmeno rispondo..

    • Siberio

      Penso anch’io

    • Bw

      Ma anche tanti minorati e verisinistri a rodersi il fegato (e fingere di non aver mai apprezzato prodi)
      Per me vale la candela, sticazzi del referendum

  • Antonio.

    -101 ore.

  • Siberio

    Qualche sondaggio non vede proprio la rimonta, anzi …
    Chi sa alla fine chi ci azzeca

    http://rightnation.it/2016/11/30/corse-clandestine-ippodromo-de-la-technique/

    • franco

      azz mi hai anticipato stavo per pubblicarlo io

      • Siberio

        medaglia d’argento, non male!!!

    • Vainer

      Ci azzecca quello che fosse in grado di sapere la composizione di chi andrà a votare

  • Nostalgico del Triennio

    Tecnè nel 2013…per non dimenticare

    Elezioni politiche 2013: exit poll
    „Secondo gli Instant poll sfornati da Sky/Tecnè, al Senato 16 regioni andranno al centrosinistra e 2 al centrodestra, mentre nella più importante, la Lombardia, c’è una perfetta parità. “

    Le due del cdx Veneto e FVG…in quest’ultima invece ci vinse IBC

    • Michele

      Non che Masia e Piepolone avessero fatto di meglio, Piepolone sbagliò proiezioni con 30% e passa del campione..

    • Siberio

      Gli “istant poll” sono notoriamente ancor più sballati, se si può, dei sondaggi. Clamorosa è sballare di brutto le proiezioni, e in questo Piepoli e Masia sono del maestri

      • franco

        quello che vorrei sapere è se gli instant poll richiedono una risposta “orale” oppure segreta

        • Siberio

          Non cambierebbe niente, la gente dichiara “il falso” sia sullo scritto che all’orale !!!

          • franco

            no è diverso

          • Siberio

            Fai una carrellata delle previsioni sfornate con gli istant, vedrai che sono peggio dei sondaggi. Comunque, che io sappia, si fanno sullo scritto, ti chiedono di replicare nell’anonimato quanto fatto in cabina

        • Vainer

          Ma non gli davano un fac simile facendoli votare ?

          • franco

            può essere, infatti chiedevo

          • Siberio

            esatto, solo che non sempre coincidono, anzi …

  • Melinda Greatmindsdiscussideas

    Comunque se vince il SI bisogna riconsiderare completamente il modo in cui i sondaggi vengono eseguiti. Sarebbe una ulteriore mazzata e i committenti dovrebbero pretendere una decisa revisione sia nella scelta dei campioni rappresentativi che nella modalità di porre le domande anche perchè a questo punto possiamo mandare un paio di disoccupati a fare le domande a caso in giro e si otterrebbero magari risultati migliori spendendo meno.

  • Nostalgico del Triennio

    Ciwati ha cinguettato?

  • PaoLo

    Attenzione perché questa donna potrebbe essere la prossima presidente della camera. https://uploads.disquscdn.com/images/dde4bbc628f1c7ff1bf3374e316c259efbc4fad9bf2303178ecb9f79a75cdd8a.jpg

  • Michele

    Intanto Trump non si decide ancora a scegliere il Segretario di Stato, lotta a quattro tra Romney, Giuliani, Petraeus e Corker..

  • Siberio

    Non ricordo come si poneva tecnè prima dell’oblio … qualcuno rammenta

  • Il Falco

    Il si di Prodi è a somma zero. Per l’elettorato di centrodestra è un po’ come il si di Junker o di Schauble. Magari mobilita a favore un po’ di elettorato cattolico ulivista, ma dall’altra parte attiva in senso contrario un po’ di elettori tradizionalmente di centrodestra che hanno pessimi ricordi di Prodi. Aggiungo una cosa: la prova migliore che il no è avanti e non di pochissimo è proprio il riposizionamento netto di Berlusconi da un “ni” fiacco a un no convinto. Berlusconi ha scommesso sul no sicuramente sulla base di sensazioni e sondaggi. Possiamo certamente considerarlo poco lucido, ma personalmente per me lui ha i suoi buoni e ragionevoli motivi.

    • Vainer

      Eccerto che li ha. Li ha spiegati bene ieri sera

  • Vainer

    Ad ogni modo magari non sarà sufficiente ma il SI di Prodi è importante per un certo tipo di elettorato. Diciamo anche un fatto galvanizzante

    • Nostalgico del Triennio

      Nel resto d’Italia non sposta nulla, viceversa dalla tue parti serve per galvanizzare e spostare gli eventuali indecisi e fan dei Minorati ad andare a votare SÌ

      • Vainer

        Dalle mie parti ma non solo. Non in tutta Italia sicuro

        • Nostalgico del Triennio

          Le 4 regioni rosse…che il Partito fece il pienone alle europee lo capii dai comizi che Matteo fece in tutte le principali città Emiliane, toscane e delle Marche. Non vuol fare l’errore della Clinton che da per scontati “posti suoi”

      • Michele

        Soprattutto gli ex-iscritti..

    • PaoLo

      è quasi commovente vedere come ti attizzi per l’uomo più soporifero della storia 😛

    • Siberio

      Io non credo proprio, a parte gli “affascinati” (che oggi sono i fans di Renzi) Prodi non è proprio ben visto. Poi a chi vuoi che interessi come vota Prodi o chiunque altro, possibile che endorsment pro Clinton o pro la Remain da parte di tutti i soloni non ci abbia insegnato niente. A mio parere queste prese di posizione (da chi si dichiara neutrale) sono solamente negative

  • SPLIT

    azz, da leggere le esternazioni di Prodi,proprio per parlare di merito.
    Girano quelle estese.
    Chi aveva dei dubbi credo li riconfermerà.
    Sposta solo chi crede nei testimonial, ma è roba più da bimbominkia, e da culto del Capo.
    Poca roba a sx.

    • SPLIT

      Leggendo sembrano due bei chiodoni sul #cambioverso,altrochè.

    • Bw

      Dai che domani brucia meno…

      • SPLIT

        il bruciore Cuperliano intendi?

        Durato un attimo per me ma per molti sarà da qui all’eternità(segue risata da troll)

      • HerrX

        Dopo essere stato trombato e impallinato dal suo stesso partito, dal 21
        febbraio 2014, questo signore è presidente dell’International advisory
        board (Iab) di Unicredit…..pensavate potesse votare no?

    • Siberio

      pienamente d’accordo

      • Vainer

        ecco si, dio li fa poi li accompagna

        • SPLIT

          su Vainer che prodi vota una riforma mediocre con speranza di influire con il suo voto sulla legge elettorale ,gli altri son nessuno.
          Da leggere

        • Siberio

          almeno qualcuno è figlio di Dio

  • franco

    comunque molto più che Prodi, farà il rinnovo del contratto degli statali. Con puntualità più precisa di una cambiale, Renzi (come fa sempre prima di ogni elezione) si accinge a chiudere le trattative prima di domenica. Interessa oltre 3 milioni di lavoratori

    • Vainer

      Devo ancora capire se mensile o annuo

      • Nostalgico del Triennio

        Mensile

        • Michele

          E allora voto NO, basta…

          • Nostalgico del Triennio

            Eheh guarda ste cose fanno girare i @@ pure a me…però devo mandare giù

          • Michele

            E SPLIT mi ha sempre detto fosse annuale, senza parole..

      • franco

        mensile lordo, ma 85 euro saranno a regime alla fine del triennio

        • Vainer

          Ma quel babbione qui sotto di Split è andato avanti una giornata a parlare di annuo. Occhio che è uno che ne sa

          • Nostalgico del Triennio

            Mai sentito l’aumento annuale

          • franco

            da che mondo è mondo si parla sempre di aumenti “medi” lordi mensili

          • SPLIT

            amico mio i fondi tirati in ballo quelli erano.
            ieri è girata un’altra bozza che parlava di aumento medio massimo mensile lordo.
            Ma è ancora in contrattazione per vari aspetti che neanche mi sogno di elencarti.

    • Siberio

      Immagina se certe cose le avesse fatte Berlusque!!!!!!!!!
      Avremo assistito ad una rivoluzione

      • franco

        infatti

    • Nostalgico del Triennio

      Speriamo!!

      • franco

        io spero invece che la CGIL si metta di traverso e non glielo faccia firmare prima della prossima settimana

        • Nostalgico del Triennio

          Speriamo anche questo!!

    • SPLIT

      tutto serve ,ma categorie intere,leggi passate ed una certa sbruffonaggine(adesso spetta solo ai sindacati decidere se chiudere o meno prima del referendum, dice), non sono poi così Nostro-entusiaste.

  • Vainer

    Ma se è un aumento mensile ci hai propinato una menzogna liofilizzata per tutta una giornata, vero Split?

    • Nostalgico del Triennio

      Hihihi 4€ al mese di aumento

      • Vainer

        Cioè ma ti rendi con chi abbiamo a che fare?

        • Nostalgico del Triennio

          Ho scritto prima…devono pregare IDDIO che vinca il NO col 60%

          • Vainer

            Incoscientemente si tireranno una zappa nei piedi cavoli loro

    • SPLIT

      ti ho già risposto , caro Vainer.
      Se vuoi porto pure le evidenze stampa, pocihè i miei interventi erano precedenti all’incontro di ieri dove è spuntata la bozza di Governo

  • Nostalgico del Triennio

    Eh eh

    “Romano Prodi sul referendum costituzionale non si è schierato. Ma nonostante gli appelli di Renzi, chi lo conosce bene esclude che possa esprimersi pubblicamente per il Sì”. Cit

    • Siberio

      Se ha risposto all’appello evidentemente tira aria pesante

      • FLINTSKULLBREAKER

        Giocato l ultima carta,sposterà gli ex PDL dall astensionismo al No

        • Vainer

          Tu sei quello che a Bologna vedeva un grande successo della leghista, di cui giustamente non ricordo più il nome

          • Nostalgico del Triennio

            È indignatissimo pure lui, occhio

          • Vainer

            Quest’anno ha dovuto pure pagare il canone TV

          • FLINTSKULLBREAKER

            Peccato che io abbia sempre detto che Merola che in caso del Si diventerà senatore ,avrebbe vinto a mani basse .
            Ti dirò che la Bergonzoni mi ha stupito e arrivata quasi a giocarsela.
            Ti dice come e’ ridotto il PD a Bologna se il Pdl candidava uno più moderato il PD perdeva anche Bologna

    • dart

      azz…..
      ha già vinto il sì -.-

      • Nostalgico del Triennio

        Se lo dici tu…

        • dart

          Immenso!!!

    • Marco

      ma come già ritrattate?

      • Nostalgico del Triennio

        Ma sai almeno di chi è questo delirio (uno dei tanti) ?

        • Marco

          perchè non dici che è una citazione?

          • Nostalgico del Triennio

            Vero, hai ragione…$ku$a!!!1!1!1

          • dart

            vatti a rileggere gli ultimi 20.000 commenti, ti lascia fare 😉

        • Siberio

          Con parole non molto diverse questa sua “presunta” posizione è stata riportata non molto tempo fa da tutti i media

  • dart

    mi sono perso la spiegazione di faes, ma se il nuovo articolo dice

    I Consigli regionali e i Consigli delle Province autonome di Trento e di Bolzano eleggono, con metodo proporzionale, i senatori tra i propri componenti e, nella misura di uno per ciascuno, tra i sindaci dei Comuni dei rispettivi territori.

    come può una legge regionale delegare l’elezione ai cittadini?

    ok che hanno reso tutto complicato, ma mi pare chiaro che i consigli regionali eleggono i senatori tra i propri componenti.

    • Nostalgico del Triennio

      @Faes tanti auguri 😀

    • Marco

      insistono nel dire che li eleggiamo noi <333 grazie renziiii

      • dart

        e continuano pure a trattarci da coglioni insinuando che non capiamo un cazzo.
        invece di rispondere NEL MERITO come sostengono di fare 🙂

        • Marco

          che poi con i sindaci come si fa? chi decide che sarà il sindaco di una città e non dell’altra? chi l decide?

          • dart

            i consigli regionali i cittadini, che domande!!!

          • Marco

            ma io che voto a milano posso decidere di mandare al senato il sindaco di monza?

          • dart

            certo, sala passerà di casa in casa per chiedere il vostro parere.

      • Massimiliano

        Perchè scusa in tutta europa non c’è l’elezione diretta del senato? Francia e Germania e Inghilterra e Spagna sono notoriamente dei totalitarismi

    • dart

      tra l’altro, se per assurdo fossero i cittadini a votare, come dovrebbe funzionare?
      prima si fanno le elezioni regionali E POI, tra gli eletti, gli elettori dovrebbero scegliere quali mandare al senato?
      visto che prima delle elezioni non si può sapere chi sarà eletto….

    • Bw

      Ma perchè dovrei averlo spiegato io? :/

      • dart

        non mi pare di avertelo chiesto.
        ho solo intravisto che oggi l’hai spiegato ma non ho avuto il tempo di leggerlo.
        e l’ho scritto nella premessa.
        mi sembra sia chiaro il mio italiano.
        a differenza di quello della riforma, che a quanto pare dice una cosa ma ne intende un’altra.

        • Bw

          Allora mi limito a riportare il post che avevo scritto. Non so se risponde alla tua domanda, che mi pare malposta
          http://scenaripolitici.com/2016/11/senato-la-proiezione-sp.html#comment-3027516650

          • dart

            ok, quindi ho ragione.
            i consigli sceglieranno… in conformità con il voto.
            ma i cittadini non potranno votare direttamente.
            potrà essere per esempio “quelli che ricevono più preferenze”, ma non saranno 2 elezioni separate.

          • Bw

            La legge elettorale potrebbe anche prevedere un’indicazione “diretta” da parte degli elettori tramite un’altra scheda, coi consigli regionali che si limitano a ratificare la scelta.
            Poi secondo me sarebbe incostituzionale

          • dart

            quello che dico.
            inoltre quello votato deve anche essere eletto in regione, se no non può essere senatore.

            e cmq è tutto un enorme condizionale. negare che saranno scelti perché ci sarà sicuramente una legge regionale in tutte le regioni che darà la scelta ai cittadini è una falsità.

          • Bw

            Un’unica correzione: la legge è nazionale. Sono le leggi regionali che devono adeguarsi ad essa.
            Il resto è ok

    • mdi

      Ovvio che una qualsiasi legge elettorale diretta del senatore sarebbe incostituzionale. A meno di fare un nuovo referendum. O forse renzi si riferisce ad una vittoria del no

      • dart

        e invece passo io per coglione che non capisce niente.
        invece che scrivere risposte nel merito.
        e viene lasciato fare.
        e vabbè…. 😉

  • Santiago-CCCP

    ieri mi sono arrivati gli 80 euro del vecchio lavoro, con 3 mesi di ritardo. Oltre a questo sono arrivate anche le letterine del governo a casa

    • Nostalgico del Triennio

      Mamma e Papà NO convinti? 😀

      • Santiago-CCCP

        ia

        • Nostalgico del Triennio

          F5

          • Santiago-CCCP

            ho già detto voteranno entrambi SI, ma mia madre lo nasconde a lavoro per le aggressioni delle colleghe grillini. Ormai i ministeri hanno svoltato

          • dart

            ho sentito delle nuove ronde fasciogrilline.
            bisogna stare attenti ormai 🙁

          • Santiago-CCCP

            Non tutti hanno le tue fantastiche capacità dialettiche

          • dart

            infatti le tue sono infinitamente superiori e te l’ho sempre riconosciuto.
            come non entri tu nel merito, pochi altri utenti.

            cmq…. “aggressioni delle colleghe grilline”……
            mancano solo le minacce e i proiettili per posta 🙂

          • Santiago-CCCP

            ma che con te bisogna solo limitarsi alle prese per il culo nei tuoi confronti lo sostengo da anni. Per il resto è chiaro quello ho scritto

          • dart

            che sai solo prendere per il culo e fare il bulletto digitale lo sostengo da anni.
            e tu non fai che darmi continuamente ragione.
            a parole e coi fatti.
            infatti… col precedente messaggio l’hai fatto nei fatti e col prossimo lo farai a parole 🙂

          • PaoLo

            Il corpo dei vigili vota NO.

          • Santiago-CCCP

            si esprimono pure loro mo?

  • PaoLo

    @disqus_JS4applFMz:disqus mi è giunta una voce da Uppsala, che una figa stasera voleva uscire con te ma gli hai risposto c’è porta e porta e poi devo chattare con Vainer.
    Corrisponde al vero?

    • HerrX

      Tutto vero a parte l´ultima ……ci si rifá dopo il 4 😛

      • PaoLo

        Chattate su tinder?

      • A B beve le tue lacrime

        Ma non ci vergognamo?

      • Nostalgico del Triennio

        Annamo bene

      • Vainer

        Potresti passarmela dopo le 24

    • Vainer

      Ti resta solo il no poi le hai perse tutte per giunta

      • PaoLo

        L’importante è vincere quella 😀
        Mi sono riscaldato con Trump e Brexit sarebbe un dispiacere non prendere la tris.

        • Vainer

          No ma scusa era indirizzata a Herr. Tu hai vinto

          • PaoLo

            Vabbè lui in Usa ha perso ancora prima di cominciare 😀

          • HerrX

            Un candidato dato al 4 % all inizio della campagna arrivato quasi al 50 é per me una vittoria, si é seminato per la rivoluzione prossima futura 😛

          • HerrX

            Siete ossessionati dal vincere …..per me é + importante per cosa e come si vince. Anche Hitler vinse le elezioni 😛

    • Marco

      si va sul personale ora?

      • PaoLo

        Se vogliamo creare una micronazione di SP, che sia un regno o una repubblica dobbiamo conoscerci meglio, bene fanno a chattare la notte.

      • HerrX

        ma tranqui lui vota no quindi puó prendermi per il culo ma solo sino al 4 🙂

  • Zos

    Stavo cercando sul sito del ministero degli interni il numero degli aventi diritto al voto ma mon son riuscito a trovarlo.

  • Santiago-CCCP
    • Nostalgico del Triennio

      G*******O??

  • Il Falco

    Prodi maligno qual è ha pensato bene di dichiararsi per il si a tre giorni dal voto per favorire il no ricompattando l’elettorato di centrodestra. Tanto di cappello!

  • Siberio

    Una cosa trovo veramente intrigante:
    Berlusque sino a che i “SI” era in vantaggio (nei sondaggi sino all’estate) o se la giocava (subito dopo) era tutto un “NI”. Nell’ultimo periodo si è apertamente sbilanciato per il “NO”. Delle due l’una: o è completamente rincoglionito (opzione plausibile) oppure ha in mano numeri che non lasciano molti dubbi (opzione ancor più plausibile, considerato come ha sempre “fiutato” gli umori)

    • Marco

      stupido non è vuole salire anche lui sul carro dei vincitori

    • Vainer

      Ieri sera l’ha spiegato molto bene. Vuole inciuciare per il dopo e pensa che sarà più facile col no. Tutto qui

      • Michele

        Penso gli interessi davvero solo la legge elettorale comunque, in caso di vittoria del SI’ teme il ballotto, altrimenti può comunque tornare decisivo senza..

        • Vainer

          A me è sembrato di una chiarezza disarmante. Dopo con il no possiamo fare un’altra riforma….e con chi ?

          • Marco

            solo il PD ha il diritto di fare una riforma costituzionale?

          • Vainer

            Infatti no. Penso che avete fatto un errore fatale a tirarvi fuori

          • Marco

            Non trovo nessuna urgenza a riformare la costituzione, soprattutto in questo modo

          • March per l’Unione Europea

            Abbiamo fatto trenta, possiamo fare anche quaranta.

          • Marco

            oppure 80 🙂

          • March per l’Unione Europea

            A 80 potrei non arrivarci.

          • Vainer

            Vedremo nei prossimi mesi

          • Nostalgico del Triennio

            In questa legislatura senza i voti del Partito non fai nulla

          • Michele

            Sì infatti sostiene il NO per questo, certo è che anche con la vittoria del SI’ potrebbe contribuire alla formazione di un Governo dopo le prossime elezioni, dipende dalla legge elettorale..

          • Siberio

            Se vince il SI, nuova legge elettorale o no, Berlusque non se lo fila più nessuno, manco a dx

          • Michele

            E perchè mai?

          • Siberio

            Perchè significherebbe che non sposta più nessuno, neanche il suo zoccolo duro. Ergo, a che mi servi!!

          • Vainer

            Se lo dici te

          • Vainer

            Sappiamo ormai bene che si scardina solo con il NO. Se ricordo non ne ha neppure accennato di legge elettorale (potrei sbagliarmi) perchè infatti col NO si azzera tutto

      • Siberio

        Questo è abbastanza scontato. Il mio riferimento era però alla sua “netta” presa di posizione. Se non sei sicuro non ti sbilanci in questo modo (perchè in caso di affermazione del SI saresti irrimediabilmente finito): il riferimento è alla sua certezza della vittoria del NO

      • March per l’Unione Europea

        Ha perfettamente ragione.

  • Antonio.

    -100 ore !!!

  • Santiago-CCCP

    Per questo Bersani ha detto di “essere d’accordo con Franceschini” che
    oggi ha chiesto a Renzi di rimanere a Palazzo Chigi anche in caso di
    affermazione del No”.

    Daje Bersa’

    • Michele

      Dici che anche lui prima di Domenica…….?

      • Santiago-CCCP

        nel segreto dell’urna….

      • Nostalgico del Triennio

        Nah

  • Signor K
  • SPLIT
    • Signor K

      Ha l’aria meno malaticcia del solito. 😛

    • Michele

      7 euro lordi mensili eh? 😛

      • SPLIT

        ho risposto già a Vainer.
        E poi odio chi prende per oro colato ciò che dicono gli altri.
        Non mi sembra avessi mosso nessuna evidenza contraria.

        • Michele

          Si parla sempre in termini mensili..

          • SPLIT

            Le risorse sono annuali.
            E con le risorse in campo (prima) i numeri erano quelli.
            Appena sufficienti per un comparto.

          • SPLIT

            fra l’altro tutte le mie osservazioni precedenti e cioè
            a)prendi aumento ma perdi gli 80 euro (che sono dati al netto**ma in base all’imponibile)
            b) l’indennità di vacanza contrattuale scompare (11 euro/mese),rimangono tutte.

          • Vainer

            Beh quella degli 80 euro mi pare ovvio se esci dal parametro

          • SPLIT

            ci perderebbero sopratutto le fasce di reddito basse in questo”scambio”, lo sai?

          • Vainer

            Ho poco da capire c’è un parametro inferiore e uno superiore

          • Vainer

            Prima ho chiesto se era un aumento mensile o annuale perchè non lo so. Mi hanno risposto mensile. Punto. Non faccio più parte del mondo del lavoro e quindi non sono addentro in queste cose. Se poi è come dici te, avrai smentito gli altri non me che chiedevo. Peraltro dicendo che sei uno che se ne intende

          • SPLIT

            vedi sotto, caro Vainer.

          • Vainer

            Non ci ho ancora capito un tubo

  • Lorenzo
  • giacolin

    http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/11/30/rivolta-fiscale-in-veneto-perquisizioni-a-19-indagati-consulenze-a-evasori-e-resistenza-durante-accertamenti/3227763/

    I VENETISTI SI RIFIUTANO DI PAGARE LE TASSE ALLO STATO TRICOLORE OCCUPANTE.
    Lo Stato italiano li considera un’ “associazione a delinquere”, lo scrivente atti coraggiosi di disobbedienza civile.
    Quanti da nord a sud si riconoscono nel “carrozzone” italico che tassa al 70% artigiani e professionisti e ha fatto scappare schifati i nostri giovani?

  • Michele Cotugno

    sono valutazioni senza senso. La legge elettorale per il nuovo senato non c’è semplicemente perché non c’è il nuovo senato…il nuovo senato verrà eletto dai cittadini contestualmente alle elezioni regionali, la prima volta e contestualmente alla camera dei deputati ( in modo proporzionale in ogni regione) : ipotesi Chiti, attualmente la più accreditata.

    • Stigni – Go Lincoln Go

      No il 5 dicembre la legge esiste ed è la norma transitoria ed è quella utilizzata per questa proiezione.

  • MMMoney

    Il “centro” che oggi corrisponde al 3-4% prende 7 Senatori, e il M5S che e` al 28% ne prende 9. Sembra giusto?

  • Andrea Olivieri

    Si capiscono tante cose….