Sondaggio Winpoll (30 marzo 2021): Verona 2021

Sondaggio Winpoll (16 aprile 2021): Roma 2021

Sondaggio Winpoll (30 marzo 2021): Verona 2021

Continuano le indagini elettorali di Winpoll tra i capoluoghi di provincia che andranno al voto nell’ambito delle elezioni amministrative del 2021.

Questa volta tocca a Verona con un sondaggio commissionato dalla sezione locale di Sinistra Italiana.

Qualità della vita a Verona

Quasi il 40% dei veronesi ritiene che la qualità della vita nella città sia peggiorata negli ultimi cinque anni, mentre il 50% ritiene che sia sostanzialmente rimasta uguale.

Sondaggio Winpoll (30 marzo 2021): Verona 2021

Conoscenza e fiducia dei politici locali

Praticamente tutta la città conosce il sindaco uscente Federico Sboarina, così come l’ex-sindaco Flavio Tosi.

Tra gli esponenti dell’opposizione di centrosinistra il più conosciuto risulta essere Michele Bertucco con il 70%.

Tra gli indici di fiducia svetta con l’80% l’ex-calciatore Damiano Tommasi, potenziale candidato civico per l’area di centrosinistra.

Intenzioni di voto: scenari alternativi

Nel primo scenario, con la candidatura unitaria per il centrosinistra di Damiano Tommasi, questo andrebbe al ballottaggio col 31,3% contro l’uscente Federico Sboarina, in lieve vantaggio col 34,8%.

Flavio Tosi, sostenuto da Forza Italia e liste civiche a lui vicine, otterrebbe il 26,2%.

Nel secondo scenario Michele Bertucco correrebbe autonomamente fuori dal centrosinistra, ottenendo il 10,9%.

Questo però farebbe calare le preferenze per Tommasi al 24,2%, ponendolo fuori di poco dal ballottaggio a favore di Tosi.

Il terzo scenario è simile al secondo, ma con Gianni Dal Moro al posto di Tommasi.

Qui il centrosinistra perderebbe più di dieci punti a vantaggio degli altri candidati.

Nota metodologica

Per consultare l’elenco dei sondaggi Winpoll pubblicati su Scenaripolitici.com potete andare nella sezione “I nostri sondaggi”, oppure qui.

Sondaggio Winpoll (30 marzo 2021): Verona 2021