Sondaggio Ixè (2 aprile 2019)

Sondaggio Ixè 22 ottobre 2019

Sondaggio Ixè 2 aprile 2019

Le composizioni elettorali

Dall’analisi sulla composizione attuale dell’elettorato, si vede come la Lega abbia assorbito una parte consistente dell’elettorato pentastellato e “cannibalizzato” Forza Italia. Risulta rilevante anche la quota di elettori ex-astenuti.

La ripresa del Partito Democratico invece sembra derivare più dal ritorno al voto di elettori astenuti, che non da voti “rubati” al M5S, tant’è che la quota dei primi si attesta al 4,2%, mentre la seconda si ferma alla metà.

Sondaggio Ixè 2 aprile 2019

I bacini elettorali potenziali

Il partito guidato da Matteo Salvini sembra attirare l’interesse di una vasta fetta di elettorato. La Lega, già forte di un 31,2% di voti, considerando anche l’indicazione degli elettori disposti a votarla, potrebbe potenzialmente arrivare a quasi la maggioranza assoluta dei consensi.

Anche il Movimento 5 Stelle suscita ancora un certo interesse. Nonostante le sue difficoltà attuali, il movimento avrebbe un elettorato potenziale del 31%, vicino al risultato delle politiche.

Di contro, il Partito Democratico in proporzione risulta già molto vicino al suo potenziale massimo (28%) rispetto ai suoi competitor.

Forza Italia e Fratelli d’Italia, nonostante il primo ottenga quasi il doppio dei voti dell’altro, hanno potenziali molto simili (19% contro 18%).

Tra le forze minori, +Europa avrebbe un potenziale del 14%, più di cinque volte il suo risultato attuale.

Sondaggio Ixè 2 aprile 2019

Potete consultare le altre pagine dell’articolo cliccando sui link qui sotto.